reaction facebook Fonte foto: Wachiwit / Shutterstock.com

Facebook, arriva la settima Reaction: dove si può usare

Una emoji che abbraccia un cuore rosso: questo è il simbolo che tra pochi giorni vedremo accanto alla classiche reaction di Facebook. Ecco come usarlo per esprimere vicinanza ad amici e parenti

Facebook, Instagram e tutte le piattaforme che affollano la rete si stanno rivelando davvero utili in questo periodo di quarantena: aiutano gli utenti a sentirsi meno soli e avere contatti col mondo. D’altro canto, i colossi tecnologici stanno aggiornando questi canali con tante funzionalità pensate appositamente per intrattenere le community.

Per esempio, Instagram ha lanciato lo sticker “Io Resto a Casa” da inserire nelle Storie oppure offre l’opportunità di ordinare cibo a domicilio senza uscire dall’app, aiutando così anche le attività commerciali colpite dalla crisi. Negli ultimi giorni, gira voce che la società di Mark Zuckerberg stia lavorando per lanciare una nuova reaction su Facebook. Sarebbe pensata proprio per mostrare vicinanza emotiva verso i propri contatti. La reazione si dovrebbe chiamare “Care” che in italiano si potrebbe tradurre con “prendersi cura” ed è un modo per dimostrare vicinanza e sostegno agli amici e familiari che attualmente si trovano lontani fisicamente a causa dell’isolamento forzato.

Come funziona la nuova Facebook reaction Care?

“Care” o “Cura” è rappresentata da una faccina gialla che sorride mentre abbraccia un cuore rosso. La settima reaction dovrebbe apparire proprio sotto i post, affianco al tradizionale pollice in alto e sarebbe quindi seguita dalle altre reaction, ovvero dal cuore, dalla faccina che ride, quella sorpresa, triste e arrabbiata.

Questa faccina rappresenta un’importante novità per il sistema: dal 2015 non venivano inserite nuove reaction, a parte alcune pensate appositamente per eventi e celebrazioni particolari. Per esempio, qualche anno fa per la Festa della Mamma, Facebook aveva inserito la possibilità di reagire con un fiore viola. La reazione dovrebbe essere rilasciata a livello globale la prossima settimana e potrà essere utilizzata per esprimere empatia nei confronti di post nostalgici, quelli condivisi da chi soffre o da chi si sente in prigione o sta addirittura lottando contro il Covid-19.

Nuova funzionalità anche per Messenger

Accanto alla reaction pensata per i post pubblici, il social network è pronto a rilasciarne una nuova anche per Messenger. Si tratta di un cuore pulsante che comparirà presto tra le reazioni disponibili per i messaggi privati.

Uno dei portavoce di Facebook ha rivelato che l’azienda ha sviluppato queste funzioni per aiutare gli utenti durante l’emergenza. Si tratta di un piccolo gesto che però offre l’opportunità di far sentire la propria voce: “Sappiamo che questo è un momento difficile e volevamo che le persone avessero nuovi modi per comunicare con i propri amici e far sapere con un piccolo segnale che stanno pensando a loro“.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963