Facebook

Facebook, arrivano i Gruppi a pagamento

Facebook sta testando una nuova funzione per i gruppi a pagamento. Al momento riguarderanno solo argomenti specifici e non tutti i gruppi del social

22 Giugno 2018 - Facebook attraverso un post sul proprio blog ufficiale ha annunciato la nascita di una nuova funzione: i gruppi a pagamento. Al momento la nuova caratteristica del social media di Mark Zuckerberg è in fase di test ed è stata rilasciata solo a un ristretto numero di utenti.

La funzione è abbastanza semplice: per accedere a determinati gruppi Facebook in futuro gli utenti dovranno pagare. Ovviamente non si tratta dei gruppi più utilizzati come quelli per trovare o affittare una stanza o quelli molto in voga negli ultimi tempi in stile “te lo regalo se lo vieni a prendere”. Su Facebook diventeranno a pagamento, per il momento, solo i gruppi pensati per determinati argomenti, come per esempio i gruppi di ascolto per persone con fragilità emotive, i gruppi per gli aiuti in caso di problemi in famiglia o sul lavoro e così via. A dare l’idea a Facebook di creare dei gruppi a pagamento sono stati gli stessi amministratori che, visto il tempo trascorso a rispondere alle domande degli utenti, hanno cercato un modo per monetizzare il tempo dedicato sul social media.

Facebook e i nuovi gruppi a pagamento

Facebook ha deciso di testare questi gruppi  pagamento per capire quanto e come le persone sono disposte a pagare pur di avere dei gruppi d’informazione, di ascolto e di condivisione all’interno del social media. Come accennato il pagamento serve anche per finanziare l’impegno nel coinvolgimento e nella moderazione del gruppo fatto dagli amministratori. Si tratta comunque di una scelta che va nell’ottica pensata da Facebook nell’ultimo periodo per migliorare la creazione di contenuti originali e di metodi di coinvolgimento interattivi all’interno della piattaforma. Ad esempio, Facebook ha annunciato che avrebbe permesso di monetizzare anche ai creatori di video esclusivi e persino a coloro che creeranno dei gruppi di nicchia che permettano al social media di attirare nuovi utenti o di far crescere il tempo che questi passano dentro la piattaforma sociale.

L’abbonamento o il costo d’ingresso a un gruppo verrà gestito dagli utenti direttamente all’interno del social, grazie alla già implementata, ormai da diverso tempo, funzione pagamenti. Al momento nella fase di test i prezzi negli Stati Uniti vanno dai 5 dollari al mese fino a 30 dollari al mese per gli abbonamenti. Ma non è chiaro se in seguito ai test Facebook cambierà la tipologia di pagamento e le fasce di prezzi.

Contenuti sponsorizzati