c57ff8740f7cdc62cb76d78802076655.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Facebook, conti deludono con scandali

Pesa Cambridge Analytica, ricavi e crescita utenti sotto attese

(ANSA) – NEW YORK, 26 LUG – Facebook crolla in Borsa con la trimestrale deludente: mostra come il colosso di Mark Zuckerberg non è uscito del tutto intatto dallo scandalo dei dati di Cambridge Analytica. Il social network ha riportato una crescita dei ricavi sotto le attese nel secondo trimestre e avverte: il rallentamento può continuare nei prossimi mesi.

Parole che sono una doccia fredda e che fanno precipitare il titolo in Borsa del 24% nelle contrattazioni after hours.

Facebook archivia il secondo trimestre con ricavi in aumento del 42% a 13,2 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti, che scommettevano su 13,4 miliardi: è la prima volta dal 2015 che Facebook non centra i target degli analisti.

Delude anche la crescita degli utenti, saliti dell’11% a 1,47 miliardi di ‘amici’ al giorno, meno delle attese del mercato che prevedeva un aumento del 13% a 1,48 miliardi. L’utile netto si è attestato a 5,1 miliardi di dollari, o 1,74 dollari per azione, leggermente sopra gli 1,72 dollari attesi dagli analisti.

Contenuti sponsorizzati