privacy facebook Fonte foto: Facebook

Facebook lancia una nuova funzione per proteggere la privacy

Facebook lancia la funzione Off-Facebook Activity che permette agli utenti di cancellare i dati raccolti dalle aziende di terze parti: come funziona

21 Agosto 2019 - Il social di Mark Zuckerberg rende finalmente disponibile una funzionalità molto utile a gestire la propria privacy: si chiama “Off-Facebook Activity“, cioè “Attività fuori da Facebook“, e mostra tutti i dati raccolti dalle app collegate al nostro profilo Facebook.

L’azienda di Menlo Park è arrivata alla decisione di lanciare questa nuova funzionalità dopo aver preso coscienza di un fatto molto semplice: l’utente medio ha 80 app installate nel cellulare, 40 delle quali utilizzate regolarmente, e tenere traccia di chi raccoglie informazioni su di lui (e come lo fa) è praticamente impossibile. Ecco, allora, una schermata riepilogativa in cui chi usa Facebook può vedere quali informazioni vengono tracciate dalle app collegate al suo account. Purtroppo la funzionalità non è ancora aperta a tutti: Facebook sta cominciando a distribuirla in Irlanda, Spagna e Corea del Sud.

Come funziona Off-Facebook Activity

Con Off-Facebook Activity, puoi visualizzare e controllare i dati che altre app e siti Web condividono con Facebook. Ad esempio è possibile:

  • Vedere un riepilogo delle informazioni che altre app e siti Web hanno inviato a Facebook tramite Facebook Pixel o Facebook Login
  • Disconnettere queste informazioni dal tuo account
  • Scegliere di disconnettere solo le future attività off-Facebook dal tuo account (tutte le tue attività off-Facebook o solo quelle di app e siti Web specifici).

Cosa succede se cancelliamo l’Attività fuori da Facebook

Se cancelli la tua attività fuori da Facebook, verranno rimosse le tue informazioni identificative dai dati che le app e i siti Web inviano al gruppo Facebook, che non potrà più sapere quali siti visiti o cosa fai con le app. Quindi questi dati non verranno utilizzati per gli annunci pubblicitari su Facebook, Instagram o Messenger.

Una funzionalità attesa da anni

Era davvero parecchio tempo che gli utenti di Facebook, Instagram e WhatsApp attendevano l’opportunità di cancellare tutti i dati raccolti dai servizi di Facebook e dalle app ad essi collegati. Dallo scandalo Cambridge Analytica in poi, infatti, le preoccupazioni degli utenti per la loro privacy si sono fatte sempre più concrete e la pressione su Facebook sempre più forte. Le risposte fornite da Facebook fino ad oggi, come le funzioni “Perché vedo questa pubblicità” e “Perché vedo questo post“, non erano affatto sufficienti a calmare gli animi degli utenti.