Libero
cancellare facebook Fonte foto: Ink Drop / Shutterstock

Facebook perde colpi: gli utenti vanno via

Il grande social blu sembra essere arrivato al picco e aver iniziato la discesa: per la prima volta nella sua storia il numero di utenti attivi in un giorno scende

Facebook non è più attraente per giovani e giovanissimi, dopo 18 anni la piattaforma che ha inventato il social registra una diminuzione di iscritti che stanno preferendo piattaforme di seconda generazione come TikToK e Snapchat. Così dopo le i Facebook papers di Frances Haugen dello scorso ottobre, che preannunciavano le perdite, arrivano gli impietosi dati dell’ultimo trimestre 2021: si è registrata una diminuzione complessiva, rispetto al trimestre precedente, degli utenti giornalieri di Facebook a livello globale, da 1,93 miliardi del trimestre precedente agli attuali 1,929 miliardi di utenti giornalieri.

Solo negli Stati Uniti, mercato dove Facebook guadagna di più attraverso la pubblicità, mancano all’appello ogni giorno 1 milione di utenti. Ma, come riferisce The Washington Post, le perdite di utenti maggiori si sono registrate in Africa e America Latina (due aree geografiche con una popolazione molto giovane), il che fa pensare che probabilmente il picco di iscrizioni sia ormai stato raggiunto. I dati non riferiscono cosa sia accaduto per Instagram, ma WhatsApp e Messanger, che se anche non perdono utenti non crescono abbastanza. Meta ha affermato che la battuta d’arresto sarebbe stata causata anche dalle modifiche alla privacy di Apple iOS, oltre che dell’aumento della concorrenza. Negli ultimi tempi, infatti, Facebook ha dovuto lottare con i denti per attirare i più giovani sulla sua piattaforma e strapparli a rivali agguerritissimi, come TikTok e Snapchat.

Facebook e fake news, la relazione pericolosa

La piattaforma blu sembra invecchiare male e di non riuscire a reggere il passo con la necessità di arginare la disinformazione che pure fino a qualche anno fa aveva alimentato il traffico. Infatti secondo la denuncia di Haugen, Facebook avrebbe un sistema di algoritmi che privilegiano la diffusione di fake news con l’obiettivo di alimentare il traffico.

Facebook alla ricerca del futuro con Meta

Nell’ottobre dello scorso anno, Facebook Inc ha cambiato il suo nome in Meta, una nuova identità che riflette l’intenzione dell’azienda di spostare gran parte del suo business nel cosiddetto Metaverso, una terra virtuale ancora tutta da costruire e che, di conseguenza, nei prossimi dieci anni non può che crescere.

Meta ha anche affermato di aver speso 10 miliardi di dollari nel 2021 in progetti legati al Metaverso, affermando anche che si tratta di un investimento che sarà ripagato solo tra qualche anno, quando le persone utilizzeranno il metaverso e le spese fatte oggi da Meta le daranno un vantaggio sui rivali.

Tuttavia, la mossa è stata vista da molti anche come un tentativo di distogliere l’attenzione del pubblico dai Facebook Papers.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963