facebook iphone Fonte foto: Wachiwit / Shutterstock.com
APP

Facebook, problema privacy: la fotocamera è attiva mentre si usa l'app

Alcuni utenti hanno scoperto che sull'iPhone mentre si utilizza Facebook viene lanciata anche l'app Fotocamera. Il bug è stato risolto

13 Novembre 2019 - Altra brutta figura per Facebook, ancora una volta relativa alla gestione della privacy dei suoi utenti. Questa volta sembrerebbe trattarsi di un bug dell’app per iOS, in particolare per iOS 13.2.2 (non è noto se con altre versioni dell’OS di Apple il bug si ripresenti): quando abbiamo l’app aperta e la stiamo utilizzando, senza alcun motivo si attiva la fotocamera.

Il bug è stato segnalato più volte da diversi utenti su Twitter e l’inquadratura della fotocamera è visibile dietro l’interfaccia dell’app di Facebook quando lo smartphone viene ruotato o quando si visualizza una foto e poi la si chiude (in particolar modo se si tratta di una foto del profilo o di una pagina). Il problema, tra l’altro, si verifica sempre allo stesso modo in tutte le segnalazioni e sembrerebbe un bug dell’app e non di iOS: se si restringono i permessi concessi all’app, vietandogli l’uso della fotocamera, il problema scompare. Il bug è stato segnalato a Facebook che lo ha corretto in poco più di 24 ore.

La risposta di Facebook

Il social blu di Mark Zuckerberg ha ammesso che il problema sta nell’app e non nel sistema operativo mobile di Apple. Guy Rosen, vicepresidente della divisione sicurezza e integrità di Facebook, ha infatti scritto ieri su Twitter: “Grazie per la segnalazione. Sembra proprio un bug, ci lavoreremo su“. Successivamente lo stesso Rosen ha twittato: “Abbiamo recentemente scoperto che la nostra app per iOS per errore viene lanciata in background“, ma poi ha rassicurato tutti dicendo che non ci sono prove che l’app scatti delle foto quando apre per errore la fotocamera: “Abbiamo confermato che non inviamo nulla a Facebook a causa di questo bug e che la fotocamera non registra nulla perché è in preview mode“.

Il fix è già in arrivo

Rosen, infine, ha affermato che Facebook ha già inviato all’App Store la versione fixata dell’app e che è a breve sarà scaricabile. L’app di Facebook non da alcun problema, invece, né su iOS 12 né su alcuna versione recente di Android. A discapito di Facebook va anche detto che, per una volta, tra le prime segnalazioni del problema e l’effettiva correzione del bug è passato veramente poco tempo: poco più di 24 ore. Purtroppo, però, la fama di Facebook in fatto di tutela della privacy è ormai così compromessa che Rosen su Twitter è stato sommerso di commenti negativi, nei quali si fa tra l’altro notare che ogni volta che c’è un problema, un bug o un errore, esso va sempre a compromettere, e mai a rafforzare, la privacy degli utenti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963