Libero
facebook messenger Fonte foto: Shutterstock
APP

Facebook risponde a Clubhouse con le stanze audio di Messenger

Facebook sta lavorando, parallelamente, a due cloni di Clubhouse: il primo sarà dentro Instagram, mentre il secondo dentro Messenger.

La risposta di Facebook a Clubhouse? Le stanze audio di Messenger. Ecco come il big dei social network pensa di arginare la forza crescente della piattaforma dedicata alla comunicazione vocale. E, secondo gli esperti, una versione sperimentale della nuova funzionalità sarebbe già pronta per i primi test.

Come riportato dal New York Times durante lo scorso mese di Febbraio, la piattaforma guidata da Mark Zuckerberg si sarebbe già messa all’opera per poter realizzare al più presto la sua personalissima versione del social network tutto vocale, ancora disponibile in via esclusiva per sistema operativo iOS e solo tramite invito. Interessanti dettagli sull’approccio tenuto da Facebook in merito all’integrazione delle nuove funzionalità arrivano direttamente dal reverse engineer Alessandro Paluzzi, il quale sarebbe riuscito a scovare alcune informazioni all’interno del codice dell’applicazione del social, nella versione dedicata ai device dotati di sistema operativo Android.

Stanze audio di Messenger, come funzioneranno

Al momento, secondo gli screenshot pubblicati su Twitter da Paluzzi, la versione sperimentale della nuova funzionalità mette a disposizione dell’utente tre differenti tipologie di stanze. Le modalità prevedono la creazione di stanze audio private, esclusivamente con i contatti amici selezionati dall’utente, stanze video sempre di tipo privato e, in ultimo, stanze audio di tipo broadcast che consentono a tutti i partecipanti di ascoltare.

L’ultima iterazione, dunque, potrebbe replicare il funzionamento di Clubhouse, superando anche il limite tecnico di 50 partecipanti attualmente presente, come riportato da TechCrunch. Si tratterebbe dunque di un ulteriore passo avanti verso il modello della piattaforma più recente che, con Messenger, condivide anche uno stile simile, con in cima alla lista dei partecipanti l’immagine profilo e il nome dello speaker, seguito dalle icone degli altri partecipanti in un formato più piccolo.

Inoltre, sempre secondo Paluzzi, non sarà necessario aprire le stanze di Messenger per poter partecipare ai broadcast. Dall’interfaccia, invece, sarà possibile visualizzare il nome della stanza audio, il numero degli speaker e dei partecipanti, in modo da avere costantemente una panoramica completa sulla room.

Stanze audio di Messenger, la conferma del social

Contattato da TechCrunch sulla questione, Facebook ha confermato la veridicità delle immagini pubblicate da Paluzzi catalogandole come primi tentativi esplorativi. Il prodotto finale, però, potrebbe essere completamente diverso una volta confermata l’integrazione con la piattaforma.

Ricordiamo, infine, che il gruppo Facebook sta contemporaneamente lavorando anche ad una chat vocale per Instagram.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963