Falla processori, causa Apple in Israele Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Falla processori, causa Apple in Israele

In richiesta a tribunale figura anche Arm

(ANSA) – ROMA, 16 GEN – Dopo la scoperta di una falla di sicurezza nei processori, oltre a Intel e Arm – due aziende produttrici di chip – anche Apple è chiamata in causa in Israele. Secondo il sito Hamodia, un gruppo di utenti israeliani ha presentato una richiesta al tribunale distrettuale di Haifa per una causa legale contro Intel, Arm e Apple, basata sulle recenti rivelazioni che i processori prodotti da Intel sono hackerabili. Tra i querelanti – secondo il sito – ci sono utenti di computer e smartphone che includono i processori prodotti dalle aziende. “Qualcosa di nuovo è apparso sul panorama tecnologico – scrive Rimon Zinati, l’avvocato che li rappresenta -. I nostri peggiori incubi si sono avverati e una gigantesca bolla tecnologica è esplosa. Che questo sia un terremoto è un eufemismo. Dall’annuncio da parte delle aziende delle vulnerabilità dei loro prodotti ci rendiamo conto che non abbiamo un minimo di privacy”. Il tribunale dovrebbe esprimersi in merito nelle prossime settimane.

ANSA | 16-01-2018 10:54

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963