76884be6f8a27b1bdc9b8eb6d1250883.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Fb voleva condividere dati con ospedali

In pausa dopo scandalo Analytica,puntava a migliorare assistenza

(ANSA) – ROMA, 6 APR – Facebook nei mesi scorsi ha chiesto ad alcuni grandi ospedali Usa di condividere dati anonimi sui pazienti, come malattie e prescrizioni, per un progetto di ricerca. Obiettivo del social era combinare tali dati con quelli sui suoi utenti, in modo da aiutare i sanitari a capire quali pazienti avessero bisogno di cure speciali. La notizia, rivelata dalla Cnbc, è stata confermata dalla compagnia, che ha spiegato di aver messo “in pausa” il progetto il mese scorso, in concomitanza con l’esplosione dello scandalo Cambridge Analytica.

L’idea era di migliorare l’assistenza medica, ad esempio individuando un paziente anziano con pochi amici e familiari nelle vicinanze, che quindi può aver bisogno del controllo di un infermiere a domicilio dopo un intervento chirurgico.

“Il lavoro non è andato oltre la fase di pianificazione. Non abbiamo ricevuto, condiviso o analizzato i dati di nessuna persona”, ha detto un portavoce di Facebook alla Cnbc.

Contenuti sponsorizzati