cd7c1c102cf992f42ec224b079ac5514.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Fbi può tacere su iPhone di S.Bernardino

Giudice, sì a segreto su società coinvolta e cifra versata

(ANSA) – ROMA, 2 OTT – L’Fbi potrà mantenere il segreto su chi ha pagato, e quanto, per sbloccare l’iPhone di Syed Rizwan Farook, l’uomo che insieme alla moglie uccise 14 persone nella strage di San Bernardino del dicembre 2015. Lo ha stabilito un giudice statunitense respingendo la richiesta di alcune testate giornalistiche.

Associated Press, Vice Media e USA Today si erano rivolte al tribunale chiedendo, in base alla legge sulla libertà d’informazione, che l’Fbi svelasse il nome della società che ha fornito lo strumento informatico grazie a cui gli investigatori hanno avuto accesso ai dati contenuti nell’iPhone del killer, nonché la cifra sborsata dall’agenzia.

Nella sentenza, emessa nella serata di sabato, la giudice Tanya Chutkan ha deciso a favore dell’Fbi, evidenziando che rivelare il nome potrebbe esporre la società a cyberattacchi che metterebbero a rischio “informazioni cruciali sulla tecnologia”.

Contenuti sponsorizzati