Libero
Fibra ottica fino a casa: differenze tra FTTC e FTTH
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Fibra ottica fino a casa: differenze tra FTTC e FTTH

Quando si parla di fibra ottica, è bene introdurre due acronimi: FTTC e FTTH. Questi ultimi permetteranno di comprendere il perché la velocità della fibra non è uguale in tutto il Paese e il livello di copertura finora raggiunto. 

Le due tecnologie in fibra ottica che analizzeremo nelle prossime righe si basano su una struttura di trasmissione dei dati differente, che permette alla tecnologia di tipo FTTH di essere più veloce. 

La fibra è composta da filamenti in fibra di vetro o polimeri che consentono alle informazioni di essere propagate a una velocità molto elevata, senza che vi siano interferenze di tipo elettrico o meteorologico. 

Al contrario, la sorella maggiore ADSL, che esiste da più tempo, utilizza il rame e, di conseguenza, viene influenzata da fattori esterni di diverso tipo, come per esempio le temperature. 

Confronta le migliori offerte Internet casa in fibra ottica

FTTC e FTTH: significato

TIM, Vodafone, WINDTRE, Fastweb, Sky e la nuova arrivata Iliad: si tratta dei principali gestori con i quali, oggi, è possibile sottoscrivere una promozione in fibra ottica di tipo FTTC o FTTH

Cosa significano questi due acronimi? FTTC è l’acronimo di Fiber To The Cabinet, ovvero fibra fino all’armadio stradale, mentre FTTH sta per Fiber To The Home, ovvero fibra fino a casa. 

Nel caso della tecnologia FTTC, quindi, i cavi della fibra ottica arrivano fino a un armadio stradale: a quel punto le singole case vengono raggiunte da cavi di rame – non è dunque un caso che la fibra FTTC sia anche chiamata fibra misto rame

Accanto alla fibra FTTC troviamo, poi, la fibra FTTS (Fiber To The Street), che praticamente raggiunge la strada in cui si trova l’abitazione dell’utente, quindi è in grado di garantire prestazioni leggermente superiori. 

La fibra FTTH, invece, raggiunge direttamente le abitazioni degli utenti: le sue prestazioni sono le maggiori tra tutte le tecnologie esistenti, e riescono ad arrivare fino a 1 Giga in download o, in alcuni casi (nelle città principali e più grandi) anche i 2,5 Giga in download. 

Esiste anche la fibra FTTB, ovvero la Fiber To The Building: si tratta della fibra ottica che arriva fino allo scantinato del palazzo e poi continua nelle abitazioni con il cavo in rame. 

Scopri le migliori offerte in fibra ottica

FTTC e FTTH: velocità e copertura

Alla luce di quanto detto fin qui, è possibile chiedersi perché la fibra ottica FTTH non raggiunga tutto il territorio nazionale, mentre la fibra FTTC sia molto più estesa. Il tutto dipende proprio dalla tecnologia.

Purtroppo, proprio in relazione alla conformazione geografica del nostro territorio, non è facile riuscire a piazzare i cavi della fibra ottica ovunque. Per questo motivo, la fibra FTTC è molto più estesa rispetto alla FTTH. 

In merito alla velocità di navigazione (si ricorda che download e upload indicano, rispettivamente, i tempi di caricamento e scaricamento dei dati), invece, si possono raggiungere:

  • fino a 1 o 2,5 Giga in download, nel caso della fibra FTTH, e fino a 300 Mega in upload;
  • fino a 100 o 200 Mega in download, nel caso della fibra FTTC, e fino a 20 Mega in upload. 

È sempre bene effettuare una verifica della propria copertura di rete che permetterà di conoscere a quale velocità sarà possibile navigare presso la propria abitazione. Nel caso in cui non si fosse raggiunti né dalla fibra FFTC né da quelle FFTH, sarà possibile scegliere di attivare una promozione di tipo FWA, la quale mette insieme la fibra alle onde radio, e raggiunge velocità maggiori rispetto a quelle della rete ADSL. 

Come sono fatte le promozioni Internet casa in fibra ottica

Dal luglio del 2018 l’AGCOM ha introdotto un sistema che permette di riconoscere subito la tipologia di fibra ottica della quale si disporrà con una determinata offerta Internet casa. 

Nella pratica, accanto alla descrizione dell’offerta ci dovrà sempre essere:

  1. bollino verde, per indicare la fibra pura o iperfibra, ovvero la tecnologia FTTH o FTTB;
  2. bollino arancione, per indicare la tecnologia FTTC o FTTS, ovvero la fibra misto rame;
  3. bollino rosso, per indicare le offerte di vecchia generazione, quindi che non prevedono la tecnologia in fibra ottica. 

Per quanto riguarda i costi, FTTH e FTTC vengono commercializzate dalla maggior parte degli operatori allo stesso prezzo: quello che cambierà, dunque, sarà solo la velocità di navigazione massima alla quale si potrà navigare. 

Le promozioni in fibra ottica, oggi, hanno un costo medio che non supera mai i 30 euro al mese e comprendono:

  • la connessione a Internet di tipo illimitato;
  • le chiamate da numero fisso, verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali;
  • il modem di ultima generazione;
  • il contributo di attivazione incluso. 

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963