fifa 20 Fonte foto: rafapress / Shutterstock.com
TECH NEWS

Fifa Ultimate Team a rischio: potrebbe essere cancellato

I pacchetti a pagamento presenti all'interno di Fifa Ultimate Team potrebbero essere considerati giochi d'azzardo dal Regno Unito

12 Settembre 2019 - La Camera dei Comuni del Regno Unito potrebbe causare un terremoto nell’industria del gaming e, come conseguenza, la modalità Ultimate Team di Fifa 20 potrebbe essere cancellata. E quanto emerge dopo la lettura del parere del Digital, Culture, Media and Sport Committee, che alla Camera bassa del Parlamento inglese ha chiesto di fare qualcosa contro i cosiddetti “Loot Box“.

Cioè contro i pacchetti che, all’interno di molti videogiochi moderni come Fifa 20, i giocatori possono comprare o conquistare giocando. Dentro questi pacchetti, però, non si sa mai prima cosa ci sia. Nel caso di Fifa 20 FUT, ad esempio, i loot box contengono dei giocatori speciali, ma non la possibilità di sceglierli. Una sorta di uovo di pasqua: può andare bene, può andare male. Secondo il Committee britannico si dovrebbe vietare la vendita ai più giovani di questi pacchetti a sorpresa. Il che, in buona sostanza, taglierebbe fuori una enorme fetta di pubblico da Fifa Ultimate Team. In questa versione del gioco, infatti, i pacchetti a sorpresa spesso sono fondamentali per costruire una squadra di campioni.

Il Committee: è gioco d’azzardo

Secondo la commissione del Parlamento UK quanto descritto fino ad ora è classificabile come gioco d’azzardo. E, per tanto, va assolutamente vietato ai minorenni. Damian Collins, parlamentare britannico a capo del Committee, afferma che “I loot box sono particolarmente redditizi per le società che sviluppano giochi, ma hanno un costo elevato, in particolare per i giocatori problematici, mentre espongono i bambini a potenziali danni“. Tra l’altro, il Digital, Culture, Media and Sport Committee non è il solo organo politico a vedere i loot box in questo modo: anche l’analoga commissione australiana ritiene che siano equiparabili alle scommesse.

EA: sono un sano divertimento

Kerry Hopkins, vicepresidente della divisione Affari Legali di Electronic Arts, software house che sviluppa la fortunata serie dedicata al calcio, già a giugno aveva ribattuto a queste accuse. Secondo Hopkins, infatti, i loot box di Fifa 20 non hanno nulla a che vedere con il gioco d’azzardo e sono semplicemente un elemento di sorpresa per i giocatori. Per Hopkins, quindi, i pacchetti a sorpresa sono del tutto legali e del tutto etici e, per tanto, non dovrebbero essere vietati né nel Regno Unito né altrove.

La questione “in game”

La polemica sui loot box si inserisce in quella, più ampia, relativa ai costi che i videogiocatori devono sostenere tramite gli acquisti in game per creare una squadra competitiva per Fifa Ultimate Team. Il videogioco è stato definito da molti come un titolo “pay to win” da molti giocatori, che lamentano il fatto che senza spendere soldi non ci sono molte speranze di vincere contro chi “investe” denaro vero nella squadra. Più in generale, tutta l’industria moderna del gaming sembra ormai orientata verso la monetizzazione tramite le micro-transazioni in game. I loot box, per questo, sono solo la punta dell’iceberg.