La pizza fatta da un Robot Fonte foto: Getty
SCIENZA

In Francia la pizza viene fatta da un robot: così sostuisce l'uomo

A Parigi l'innovazione che affascina e desta preoccupazione allo stesso tempo: una pizzeria gestita interamente da un robot in tutte le sue fasi

Uno degli incubi ricorrenti di molte persone è già realtà in Francia: i robot hanno sostituito gli esseri umani e non si tratta di un semplice esperimento ma di una vera pizzeria gestita interamente da intelligenza artificiale. Infatti, un ristorante della catena Pazzi ha affidato la preparazione, cottura e servizio della pizza ai robot. Il locale si trova a Parigi ed è in grado di produrre fino a 80 pizze all’ora per servire altrettanti clienti. La notizia ha fatto il giro del mondo e ha fatto venire i brividi a chi pensa che le intelligenze artificiali un giorno sostituiranno completamente la razza umana.

Come funziona la prima pizzeria gestita da un robot

Funziona così la prima pizzeria gestita da un robot: il cliente ordina su un terminale automatico, del tutto simile a quello di alcune catene di fast food e il robot pensa a tutto il resto. Dalla stesura dell’impasto alla preparazione dei condimenti, fino alla cottura in forno, pensa a tutto il robot. Al cliente la pizza viene servita nella fase finale con il robot ben protetto dietro un vetro infrangibile. L’idea può essere replicata anche in altri settori, come ad esempio alti servizi di ristorazione o negozi di vendita al dettaglio.

Il nuovo servizio di “pizza automatizzata", come l’hanno chiamata i francesi, piace ai parigini che si affollano davanti alle vetrine. Per quanto riguarda il menu, la catena Pazzi si è affidata a un professionista come Thierry Graffagnino. Le pizze in menu sono quindici e i prezzi variano tra i 7 e i 14 euro, con la possibilità di aggiungere ingredienti a proprio piacimento.

Chi ha progettato il servizio di “pizze automatizzate"

La start-up che ha progettato il robot in grado di preparare la pizza si chiama Ekim e già qualche anno fa, nel 2019, aveva presentato lo stesso progetto in un centro commerciale in provincia di Parigi. La vera svolta, però, è arrivato con l’approdo nel centro della capitale della Francia.

Al progetto hanno lavorato i due imprenditori Sébastien Roverso e Cyril Hamon: “Siamo pronti a rivoluzionare il fast food, spinti in modo particolare dalla carenza di personale che oggi affligge tutto il settore", hanno spiegato alla stampa francese.

Armando Mercuri

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963