galaxy s20 Fonte foto: Framesira / Shutterstock.com
SMART EVOLUTION

Galaxy S21, fotocamera rivoluzionaria: le caratteristiche

L’ultimo leak di Ice Universe conferma che Samsung userà un nuovo sensore fotografico principale sul suo prossimo top di gamma Galaxy S21

Se la fotocamera dell’attuale smartphone top di gamma di Samsung, il Galaxy S20, vi ha stupito per qualità e luminosità delle immagini, allora preparatevi a stupirvi ancora di più per le foto che scatterà il Samsung Galaxy S21 (chiamato anche Galaxy S30 o “Project U“) Secondo gli ultimi leak, infatti, Samsung integrerà nel suo prossimo flagship phone un nuovo sensore principale.

Il leak non ha ovviamente alcuna conferma ufficiale da parte di Samsung, ma proviene da una fonte solitamente ben informata: Ice Universe, leaker che solitamente ha sempre azzeccato le previsioni. Tra l’altro va anche detto che Ice Universe non è molto d’accordo con le scelte fatte da Samsung in quanto a sensori fotografici sui suoi ultimi smartphone top di gamma. Da altre fonti, invece, sembra confermato che anche sul Samsung Galaxy S21 non sarà presente un sensore ToF (Time of Flight) fisico per calcolare la profondità di campo. Ma, allora, come sarà la fotocamera del prossimo smartphone Galaxy S21?

Galaxy S21: sensore da 108 MP

L’ultimo tweet di Ice Universe parla di un nuovo sensore fotografico sul Galaxy S21: sarà ancora da 108 MP, ma sarà l’evoluzione dell’attuale ISOCELL Bright HM1 prodotto in casa da Samsung con la tecnologia “Nanoacell”, che combina nove pixel adiacenti da 0,8 micron in un solo pixel da 2,4 micron. Tale successore sarebbe il già chiacchierato ISOCELL Bright HM2 che, rispetto all’HM1, dovrebbe essere ancor più luminoso e flessibile in condizioni difficili di luce, pur mantenendo la stessa risoluzione. Samsung, quindi, pensa ad un sensore ottimizzato e non ad aumentare il numero totale dei pixel. Secondo lo stesso Ice Universe, d’altronde, l’ISOCELL Bright HM1 non sarebbe in grado di fare i miracoli che Samsung racconta: il leaker preferisce i sensori da 48 o 50 MP degli smartphone Xiaomi e Huawei.

Galaxy S21: perché non avrà il ToF

Infine, prende sempre più corpo l’ipotesi che Samsung non integrerà un sensore ToF nel suo prossimo top di gamma. Il motivo è semplice: non può raggiungere i risultati offerti dagli iPhone di Apple. Risultati ottenuti grazie alla tecnologia Apple AR che si basa su sensori ToF fisici prodotti da Sony. Apple, però, ha stretto un accordo di fornitura esclusiva con Sony e quindi Samsung non potrà comprare gli stessi sensori. Ecco perché preferisce non integrare alcun sensore ToF neanche su Galaxy S21.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963