Un utente legge la scritta allarme truffa sul proprio schermo del PC
SICUREZZA INFORMATICA

Galaxy S9+ a 1 euro: la truffa del falso sito di Repubblica

In Rete sta circolando una nuova truffa informatica che promette agli utenti un Samsung Galaxy S9+ a solo un euro, ecco come riconoscere l'inganno facilmente

12 Novembre 2018 - In Rete sta circolando una nuova truffa informatica legata a un falso articolo del quotidiano la Repubblica che parla di ipotetici Samsung Galaxy S9+ in vendita a Mediaworld per solo 1 euro. Sembrerebbe un sogno, e infatti non è realtà. Ecco come riconoscere l’inganno.

Una sito web, nello specifico smart-in-phone, sta divulgando attraverso post sui social media ed email phishing un finto articolo di Repubblica dove si parla dell’offerta incredibile scelta da Samsung per acquisire una fetta di utenti sempre maggiore in Italia.  L’offerta consiste nel ricevere un Galaxy S9+ gratis a casa pagando appena 1 euro di spese di spedizione. L’articolo giustifica la scelta con numeri sulla crescita di Samsung nel nostro Paese e sul tentativo da parte dell’azienda sudcoreana di guadagnare ulteriori clienti. Inutile dire che il link presente nell’articolo dove registrarsi per avere il Samsung Galaxy S9+ in offerta altro non è che il collegamento a un sito web maligno dove ogni nostra informazione inserita verrà rubata dai cyber criminali.

Come riconoscere la truffa del Samsung a 1 euro

Non è la prima volta che online troviamo truffe di questo tipo. Più volte abbiamo parlato dei tentativi di hacker di rubare soldi agli utenti con finti iPhone a 1 euro. In questo caso però i cyber criminali hanno agito un po’ d’astuzia perché il sito che imita Repubblica è davvero identico a quello del quotidiano, con tanto di commenti e testi abbastanza ben scritti che possono trarre in inganno. Riconoscere la truffa, a parte l’offerta spropositata, è davvero facile però: basta guardare l’indirizzo web. Non è quello di Repubblica ma quello di Smart-in-Phone. Quindi un sito generato appositamente per truffare gli utenti facendoli credere di essere sul portale di Repubblica.

Nel pezzo viene spiegato per filo e per segno come ottenere lo smartphone in regalo. Basta cliccare su un link e sul sito in cui si viene reindirizzati inserire i nostri dati personali come età, nome, cognome, sesso e indirizzo di posta elettronica. E pagare quell’euro che viene giustificato come spesa di spedizione. Ricordiamoci che non esiste nessuna spesa di spedizione di un euro anche volendo credere all’offerta impossibile di Samsung. Una volta inseriti i nostri dati e i dettagli della nostra carta di credito gli hacker potranno usarla per trasferire i nostri soldi nei loro conti. Prima di regalare tutti i nostri risparmi perciò riflettiamoci bene. Per prima cosa le offerte così pazze online quasi sempre sono una truffa. Poi se Samsung o Mediaworld facessero un’offerta del genere troveremo ogni informazione anche sul loro sito web, informazioni che invece non ci sono. Infine guardiamo sempre gli URL dei siti dove finiamo per capire se si tratta di un sito affidabile o meno e poi non clicchiamo mai sui link inviati da fondi sconosciute.