Galaxy S9 Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Galaxy S9+ in regalo, la truffa corre sugli smartphone

La Polizia Postale ha scoperto una nuova truffa, diffusa via SMS, di tipo phishing che inganna gli utenti promettendo una vincita di un Samsung Galaxy S9+

20 Settembre 2018 - Molti utenti negli ultimi giorni stanno ricevendo un messaggio informativo da parte della catena di negozi di elettronica MediaWorld. Il testo dell’SMS propone una nuova promozione MediaWorld che permetterebbe di vincere un Samsung Galaxy S9+ collegandosi al link allegato nel messaggio.

Ovviamente si tratta di una bufala, o meglio di una trappola creata ad hoc da un gruppo di cyber criminali per truffare gli utenti. Non c’è nessuno smartphone Samsung in regalo. In realtà il collegamento porta a un portale contraffatto attraverso il quale “regaleremo” i nostri dati personali agli ideatori della truffa. In questo modo gli hacker raccolgono le nostre informazioni più riservate e poi le usano per creare false identità per le loro azioni illegali in Rete.  Ad avvisare della nuova truffa informatica, nello specifico si tratta di un attacco hacker di tipo phishing, è stata la stessa Polizia Postale attraverso la propria pagina Facebook “Commissariato di PS Online”.

Come agisce la nuova truffa MediaWorld

Ovviamente MediaWorld si è già dichiarata estranea ai fatti e ha avvertito i suoi consumatori di non aver mai realizzato una campagna via SMS per regalare un Samsung Galaxy S9+. Ma ecco come agisce la truffa in maniera tale da riconoscerla e non cadere nella trappola degli hacker: veniamo contattati inizialmente da un SMS che ci informa di una nuova promozione MediaWorld che permette agli utenti di registrarsi sul sito dell’azienda per partecipare all’estrazione finale che permette di vincere un Samsung Galaxy S9+ in regalo. Per vincere il telefono dovremo registrarci premendo sul link allegato, che ovviamente non ci riporta al sito ufficiale del negozio ma a un portale fasullo generato dai cyber criminali in maniera molto simile a quello di MediaWorld. Tutti i dati che inseriremo su questo sito maligno ci verranno rubati, compresi quelli della carta di credito. Sì perché per vincere il premio dovremo pagare solo le spese di spedizione che sono a carico nostro. Ovviamente si tratta della scusa per farci inserire i dettagli della nostra carta di credito.

Come difendersi da questo genere di truffe

Difendersi da questo tipo di truffe è molto semplice, e i consigli da mettere in pratica sono soltanto due. Per prima cosa evitiamo di credere a tutto quello che riceviamo via SMS. Per un hacker è davvero molto semplice via messaggio fingersi MediaWorld o qualsiasi altro negozio o addirittura la nostra banca. Per sapere se ci sono delle promozioni attive di un negozio che ci contatta sullo smartphone andiamo nel sito ufficiale dell’azienda e cerchiamo la stessa promozione che sicuramente se vera sarà sponsorizzata anche online. In caso non la trovassimo potremo anche contattare l’assistenza clienti e chiedere informazioni a un operatore in carne ed ossa. Infine, ricordiamoci di non inserire a cuor leggero i nostri dati e le nostre informazioni più sensibili all’interno di siti e applicazioni dei quali non siamo sicuri dell’affidabilità.