Galaxy-Watch Fonte foto: Samusung
WEARABLE

Samsung Galaxy Watch, quadrante circolare e tanta autonomia

Samsung presenta il nuovo smartwatch Galaxy Watch: sistema operative Tizen , 80 ore di autonomia, monitoraggio del sonno e dell’attività fisica

10 Agosto 2018 - Il Galaxy Note 9 non è stato il solo protagonista dell’evento che Samsung ha organizzato a New York il 9 agosto. All’Unpacked 2018 è stato mostrato anche il nuovo Galaxy Watch, lo smartwatch dell’azienda coreana che va a sostituire il Gear che va definitivamente in pensione.

Samsung ha optato per la scelta più logica: semplificare il nome dei propri dispositivi e renderli omogenei. Il Galaxy Watch è un dispositivo molto interessante: quadrante circolare che ricorda gli orologi analogici, batteria che dovrebbe assicurare almeno quattro giorni di autonomia e applicazioni pensate appositamente per l’allenamento fisico. Il Galaxy Watch è stato prodotto in due versioni: una con schermo da 42mm e l’altra con display da 46mm (la diagonale è rispettivamente di 1,2 pollici e di 1,3 pollici). Inoltre, ogni modello avrà anche una versione LTE che arriverà sul mercato (anche in Italia) nei prossimi mesi.

Caratteristiche Galaxy Watch

A bordo dello smartwatch troviamo il chipset Exynos 9110 pensato appositamente per gli orologi intelligenti. A supporto ci sono 768MB di RAM che diventano 1,5GB nella versione LTE. La memoria interna è da 4GB e servirà per installare le applicazioni. Lo schermo è un Super AMOLED e le dimensioni variano di pochissimo tra la versione da 42mm e quella da 46mm. Grande differenza. Invece, per quanto riguarda la batteria: il modello con lo schermo più grande avrà una pila da 472mAh, mentre la versione più piccola da 270mAh. In entrambi i casi, Samsung ha assicurato che l’autonomia sarà di circa 80 ore. Il Galaxy Watch ha ricevuto la certificazione IP68 e quella militare MIL-STD-810G che dovrebbe garantire la protezione dagli urti e dalle cadute.

Sistema operativo Galaxy Watch

Per il suo smartwatch Samsung ha puntato ancora sul sistema operativo proprietario Tizen che per l’occasione è stato aggiornato alla versione 4.0. Smentite le voci che annunciavano il pensionamento di Tizen e l’arrivo sugli smartwatch Samsung del sistema operativo Android Wear.

Galaxy Watch presenta una nuova versione dell’applicazione Samsung Health: sono stati aggiunti 21 nuovi esercizi che possono essere svolti al chiuso e il monitoraggio del sonno è stato migliorato. Inoltre, alla fine degli esercizi vengono dati dei consigli su come restare sempre in forma. Per chi è indeciso se abbandonare il proprio orologio analogico, il Galaxy Watch è capace di riprodurre il rumore delle lancette e di mostrare sullo schermo delle lancette virtuali. Lo smartwatch si integra alla perfezione nell’ecosistema IoT di Samsung ed è capace di comunicare con computer, smartphone ed elettrodomestici.

Il Galaxy Watch è compatibile con la versione Lollipop 5.0 di Android e con gli smartphone Apple superiori a iPhone 5 che montano iOS 9.

Prezzi e data di uscita Galaxy Watch

Lo smartwatch arriverà in Italia a partire dal 7 settembre. La versione da 42mm costerà 309 euro, mentre per il modello da 46mm bisognerà sborsare 329 euro. La versione con il supporto al LTE arriverà in seguito e il prezzo non è stato ancora comunicato.

Contenuti sponsorizzati