autostrade venete intel mobileye Fonte foto: CAV
TECH NEWS

Gli occhi di Intel controlleranno le Autostrade Venete

Intel accende i sensori di Mobileye sulle autostrade del Veneto: monitoreranno le condizioni delle tratte di Concessioni Autostradali Venete.

Intel e Autostrade Venete insieme per il monitoraggio stradale basato sull’intelligenza artificiale. È stato infatti firmato l’accordo tra Mobileye, società appartenente alla multinazionale statunitense specializzata nella guida autonoma, e CAV-Concessioni Autostradali Venete che consentirà di tenere sotto controllo i percorsi, verificandone lo stato dell’infrastruttura e molto altro.

Per tutta la fase di sperimentazione, la collaborazione prevede l’osservazione del Passante di Mestre, tratto appartenente all’A4, e la tangenziale di Mestre attraverso alcuni veicoli dotati di particolari tecnologie e sensori di rilevamento realizzati da Mobileye. Fulcro del monitoraggio, oltre alle condizioni del manto stradale e dell’infrastruttura nella sua interezza, anche la presenza di eventuali ciclisti o pedoni nell’area stradale di riferimento. Il tutto, per consentire un servizio sempre più favorevole e sicuro per gli automobilisti che quotidianamente utilizzano i percorsi per i propri spostamenti.

Intel e Autostrade Venete, a cosa servono i dati

Una volta registrati dai sensori disposti sulle automobili, i dati vengono trasferiti sulla piattaforma Mobileye 8 Connect. Vengono così messi a disposizione dei gestori di autostrade, servizi pubblici e altre tipologie di operatori che possono sfruttarli per effettuare le analisi di competenza e migliorare il servizio offerto.

Completato il caricamento sul sistema di cloud, i dati vengono catalogati al fine di avere a disposizione un quadro completo della situazione stradale dell’area monitorata. Inoltre, grazie al sistema guidato dall’intelligenza artificiale, le informazioni possono essere sfruttate in tempo reale per rilevare l’eventuale presenza di elementi di pericolo sulla strada, permettendo interventi rapidi e mirati sul campo.

Intel e Autostrade Venete, la tecnologia migliora il servizio

Il sistema, studiato dalla sussidiaria di Intel e CAV, consentirebbe di gestire in maniera ottimale lo scorrimento del traffico della rete stradale che circonda l’area metropolitana della città di Venezia. Soddisfatto dell’operazione è Ugo Dibennardo, AD di CAV-Concessioni Autostradali Venete: "Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione, il primo passo verso un accordo con una realtà di alto profilo come Mobileye, in grado di supportarci nel percorso di crescita tecnologica applicata alla gestione delle infrastrutture, manutenzione predittiva, mobilità, sicurezza stradale, e guida autonoma".

Anche Lior Sethon, Vicepresident & Deputy General Manager, Intelligent Mobility Solutions Division, Mobileye, ha sottolineato l’importanza della partnership che, con il monitoraggio costante, consente di tenere alto il livello del servizio offerto: "L’accordo riveste un’importanza strategica per Mobileye e per Intel, in quanto segna l’avvio di una collaborazione mirata a utilizzare gli avanzamenti nell’intelligenza artificiale per migliorare le autostrade, arterie che rivestono un ruolo chiave nel trasporto nazionale e internazionale. È il primo accordo di questo genere che sigliamo con una concessionaria autostradale, in un ambito in cui la nostra innovazione tecnologica basata sulla valorizzazione dei dati può portare benefici concreti a tutti i viaggiatori".

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963