9cc664a91c202de575d02c0ca4186b07.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Google, app esterne a Gmail verificate

Per Wsj hanno avuto accesso alla posta degli utenti

(ANSA) – ROMA, 4 LUG – “Prima che un’app non pubblicata di Google possa accedere ai messaggi Gmail, passa attraverso un processo di revisione in più fasi”: così Google risponde al polverone privacy sollevato dal Wall Street Journal, secondo cui molti messaggi di posta su Gmail vengono letti da sviluppatori di app di terze parti. Nel post, a firma di Suzanne Frey, responsabile della sicurezza e privacy di Google Cloud, vengono forniti anche suggerimenti per capire se i dati sono nelle mani di fonti affidabili. Tra questi, la revisione della schermata delle autorizzazioni prima di concedere l’accesso ad un’app non di Google, l’utilizzo di uno strumento dell’azienda che si chiama Security Checkup per verificare quali dispositivi hanno effettuato l’accesso al proprio account, quali app di terzi hanno accesso a Gmail e quali autorizzazioni hanno.

Contenuti sponsorizzati