Assistente Google scuro Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Google Assistant anticipa Android Q: ecco le novità

Google continua a rilasciare "pezzetti" di novità che dovrebbero far parte di Android 10 Q. L'ultimo rilascio in questo senso riguarda Google Assistente

21 Gennaio 2019 - Tra le novità di Android Q più attese c’è il tema scuro (o dark theme, come lo chiamano oltre oceano) integrato nel sistema operativo. Questa funzionalità permette di avere l’interfaccia del sistema operativo con colori scuri (nero e grigio) al fine di consumare meno batteria sugli smartphone con schermo OLED ed emettere meno luce quando si usa lo smartphone di notte.

Una conferma al fatto che Google stia lavorando a questa funzionalità per il suo prossimo sistema operativo mobile viene dal fatto che la stessa Google sta iniziando a implementarla sulle sue app, come YouTube e Assistant. E con l’ultima versione beta della app (la versione 5.9) Google Assistente introduce il tema scuro, seppur con molti limiti. Per attivare il dark mode è necessario che lo smartphone sia entrato in modalità risparmio energetico e che la “modalità notte” sia attivata dalle opzioni sviluppatore del sistema operativo.

Come funziona la modalità scuro su Google Assistente

Quando si attiva il dark mode di Google Assistant, l’app mostra una schermata delle risposte ai comandi dell’utente con sfondo completamente nero e caratteri bianchi. Purtroppo, però, altre parti dell’interfaccia di Assistant restano ancora bianche e ciò conferma che siamo di fronte ad un primo test di questa funzionalità. Inoltre, il passaggio dal tema chiaro a quello scuro non è molto fluido e qualche bug disturba ancora l’esperienza utente. Tuttavia, il tema scuro su Assistant è un chiaro segno che Google sta lavorando a questa funzione in vista di Android 10 Q.

Il tema scuro nelle altre app Google

Il tema scuro su YouTube, invece, è arrivato già da tempo: Google ha rilasciato ufficialmente questa funzionalità (dopo averla tenuto a lungo in beta) già nel settembre dell’anno scorso. In quel caso lo sfondo non è nero ma grigio e l’app resta comunque abbastanza luminosa, ma la differenza con il normale tema chiaro c’è e si vede. A ottobre 2018, invece, era toccato all’app di Google News ricevere il tema scuro con quattro opzioni per attivarlo:  sempre attivo, in automatico di sera, solo risparmio energetico o mai. A novembre dell’anno scorso, infine, Google stessa mostrò i dati sul risparmio energetico derivante dall’uso del dark theme su dispositivi con display OLED.

Di un tema scuro per tutto l’OS di Google e non solo per le singole applicazioni, d’altronde, si parla da veramente tanto tempo: in molti davano per scontato che questa funzione avrebbe debuttato su Android già dalla versione 9 Pie, ma nonostante essa fosse presente nella beta, alla fine Google non la introdusse nella versione ufficiale.