Google Assistente Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

Google Assistente ora prevede anche i ritardi aerei

Grazie ad apprendimento automatico e intelligenza artificiale, l'assistente vocale di Big G sarà in grado di dirti se il tuo prossimo volo sarà in orario

18 Dicembre 2018 - Che gli assistenti a intelligenza virtuale che popolano i nostri smartphone e smart speaker sappiano rispondere a qualsiasi domanda – o quasi – è un fatto risaputo. Che fossero addirittura in grado di prevedere il futuro, invece, è una novità che pochi potevano probabilmente mettere in conto.

Invece, stando alle ultime novità che arrivano da Mountain View, Google Assistente è ora in grado anche di prevedere cosa accadrà nelle ore e nei giorni successivi. Ovviamente, non si tratta di tentativi a caso e, soprattutto, le abilità divinatorie di Google Assistente saranno limitate (almeno per ora) a uno specifico settore: quello dei voli aerei. Big G informa che il suo assistente vocale, disponibile sia sugli smartphone Android, sia negli smart speaker della serie Google Home, può prevedere eventuali ritardi di un volo aereo che abbiamo prenotato. E, se ciò dovesse accadere, ce lo comunicherà con un anticipo di qualche giorno, così da non doverci stressare qualora accadesse sul serio.

Come fa Google Assistente a prevedere i ritardi aerei

Come detto, le abilità divinatorie di Google Assistente non sono frutto del caso. Per predire i ritardi aerei, infatti, l’assistente vocale sfrutta a pieno i suoi algoritmi di machine learning applicandoli ai dati storici dei ritardi aerei forniti dalle stesse compagni. In questo modo, l’intelligenza artificiale della casa di Mountain View è in grado di valutare quali siano le probabilità che, in un determinato giorno e a un determinato orario, un volo aereo faccia ritardo oppure no. Secondo i tecnici Google, le previsioni di Google Assistente sui ritardi aerei si sono dimostrate esatte nell’85% dei casi nel corso dei test condotti nei mesi passati.

Come sapere se il tuo prossimo volo farà ritardo? Semplice: basta dire “Ok Google. Il volo da Roma a Milano di lunedì alle 5 di pomeriggio è in orario?”. Nel giro di qualche secondo, dopo aver analizzato i dati a disposizione, l’assistente vocale di Big G fornirà la sua risposta sul possibile ritardo aereo, fornendo anche dettagli sulle probabili motivazioni.