android Fonte foto: Montypeter / Shutterstock.com
ANDROID

Google cancella un'app spia scaricata milioni di volte

Google ha eliminato dal Play Store ToTok, un'app di messaggistica istantanea accusata di rubare i dati personali degli utenti

Sembrava una semplice app di messaggistica istantanea, come WhatsApp, Telegram o Signal, ma in realtà era uno strumento di spionaggio di massa. E, per di più, sembrerebbe legatao ai servizi segreti degli Emirati Arabi Uniti.

Stiamo parlando dell’app ToTok, solo nel nome simile alla più famosa (e altrettanto problematica) TikTok, che Google ha appena rimosso per la seconda volta dal Play Store dopo che Apple aveva fatto lo stesso rimuovendola dall’App Store a dicembre 2019. A quanto pare l’app ToTok era uno strumento di sorveglianza molto efficace, perché riusciva a tracciare le conversazioni, gli spostamenti, i contatti, gli appuntamenti, il suono registrato dal microfono e le immagini catturate dalla fotocamera dello smartphone sul quale era installata. Milioni di smartphone, in Medio Oriente, Asia, Europa e Nord America, secondo l’ultima classifica di App Annie che vede ToTok come una delle app più scaricate nelle ultime settimane.

Perché ToTok è pericolosa

Secondo le informazioni raccolte da diversi organi di intelligence e società di cybersicurezza, ToTok sembrerebbe essere uno strumento di spionaggio gestito dal Governo degli Emirati Arabi Uniti. Dietro l’app, infatti, ci sarebbe Pax AI, azienda specializzata nel “data mining” (cioè nella raccolta legale e illegale di dati personali) che sarebbe a sua volta collegata a DarkMatter, società di Abu Dhabi che si occupa di white e black hacking: protegge la sicurezza e la privacy dei suoi clienti, spia i loro concorrenti.

I servizi segreti usano le app

L’ipotesi più credibile, al momento, è che ToTok sia stata creata al fine di sostituire altri strumenti di spionaggio utilizzati in alcune Nazioni e sviluppati da società estere. Si tratterebbe, in sostanza, di un tool per avere il massimo controllo dei dati e non condividerli con nessuno.

ToTok smentisce

Già a dicembre ToTok era stata costretta a smentire queste voci, affermando che l’app rispetta la privacy degli utenti e offre loro il massimo controllo sui dati che vogliono condividere. Evidentemente, però, le rassicurazioni non sono bastate tanto che Google ha già rimosso ToTok dal Play Store per ben due volte, mentre Apple l’ha rimossa una volta dall’App Store. L’app, in ogni caso, è ancora disponibile sia attraverso il suo sito ufficiale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963