c2a77082698c13ea9bb109977241e6b6.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Google, class action in Gb per privacy

Tra il 2011 e il 2012 avrebbe monitorato ricerche dagli iPhone

(ANSA) – ROMA, 1 DIC – Google al centro di una grana sulla privacy nel Regno Unito, che porta il rischio di una class action. Un gruppo di utenti dell’iPhone residente nel paese chiede a Big G un rimborso di 672 dollari a testa per aver raccolto illegalmente dati personali aggirando le impostazioni predefinite sulla privacy da Safari, il motore di ricerca di Apple, presente anche sull’iPhone. La causa collettiva – come riportano diversi media britannici – e’ stata avviata dal gruppo ‘Google You Owe Us’ guidato dall’ex direttore esecutivo del corpo di consumatori ‘Which?’ Richard Lloyd: riguarda circa 5,4 milioni di persone che in Gran Bretagna hanno usato l’iPhone tra giugno 2011 e febbraio 2012, e potrebbe valere fino a 3,63 miliardi di dollari.

Google è accusata di aver violato i principi delle leggi sulla protezione dei dati nel Regno Unito in una “violazione della fiducia” nei confronti degli utenti iPhone. La causa è senza precedenti e rappresenta “una delle più grandi lotte della mia vita”, ha commentato Lloyd.

Contenuti sponsorizzati