Smartwatch Fossil Fonte foto: Fossil
SMART EVOLUTION

Google compra Fossil: smartwatch Pixel in arrivo?

La casa di Mountain View sborsa 40 milioni di dollari per portare a casa la divisione smartwatch di Fossil. Previsto il lancio di smartwatch Pixel?

18 Gennaio 2019 - Nel caso indossiate uno smartwatch Android in questo esatto momento, le probabilità che sia stato prodotto da Fossil sono molto elevate. Lo storico produttore statunitense, infatti, si è specializzato nella produzione di orologi smart con sistema operativo Google Wear OS, anche se non solo ed esclusivamente con il suo marchio.

Fossil, ad esempio, ha prodotto smartwatch con il logo di Armani, Michael Kors e molti altri nomi dell’alta moda. Insomma, uno dei produttori più attivi degli ultimi tempi in un settore in rapido sviluppo ed espansione come quello dei wearable. Non ci si deve stupire, dunque, se Google ha deciso di acquistare la divisione Fossil smartwatch staccando un assegno di 40 milioni di dollari. Evidentemente, la società con sede a Mountain View vuole rafforzare la propria posizione in questo particolare mercato, dominato, come si sa, dagli Apple Watch.

Perché Google ha comprato gli smartwatch Fossil?

Dietro la mossa di Big G possono nascondersi le motivazioni più varie. Guardando alla storia da produttore di Google, però, è possibile avanzare qualche ipotesi corroborata da dati fattuali. Negli anni passati, la società di Mountain View è stata protagonista di due grandi acquisizioni in ambito hardware/produttivo: quella di Motorola nell’agosto del 2011 (per poi rivenderla a Lenovo qualche anno più tardi) e la divisione smartphone di HTC nel gennaio 2018. In entrambi i casi le acquisizioni sono state funzionali ai piani di sviluppo di Google come produttore: con Motorola ha acquisito know how e brevetti utili anche allo sviluppo di Android; con HTC ha di fatto internalizzato il team di ingegneri e sviluppatori che nei due anni precedenti avevano lavorato sul Google Pixel.

Ipotizzabile, dunque, che l’acquisizione della divisione smartwatch di Fossil vada proprio in questa direzione: Google vorrebbe poter competere in prima persona nel mondo degli smartwatch e contrastare così lo strapotere degli Apple Watch. Per farlo, però, ha bisogno di know how adeguato sia nel campo del design sia in quello della progettazione “interna”. Ed è qui che si inserisce l’acquisizione di Fossil: probabile, dunque, che nei prossimi mesi sentiremo parlare di uno smartwatch Pixel. Che, magari, sarà presentato in concomitanza con il lancio del Pixel 3 Lite.