Smartphone Huawei Fonte foto: Ascannio / Shutterstock.com
ANDROID

Huawei, il Mate 30 sarà il primo ad avere il nuovo sistema operativo

Il sistema operativo di Huawei farà il suo debutto sul Mate 30 in arrivo nel mese di ottobre. Ecco come sarà

3 Giugno 2019 - Sarà il Mate 30 il primo smartphone di Huawei su cui debutterà il nuovo sistema operativo HongMeng che il gigante cinese ha messo a punto in seguito alla ormai nota diatriba tra il Governo USA e quello della Cina, che ha portato Google a togliere il supporto ufficiale Android a Huawei. L’indiscrezione proviene dal leaker cinese Teme, che su Twitter ha anche comunicato che il Mate 30 sarà presentato il 22 settembre.

Se Teme avesse ragione, allora verrebbero smentite due previsioni: la prima è quella relativa all’OS HongMeng (che fuori dalla Cina dovrebbe prendere il nome di Ark), che secondo molti analisti non vedrà la luce prima del 2020; la seconda è quella relativa alla data di lancio del Huawei Mate 30, prevista invece per ottobre. Secondo Teme, inoltre, mentre è certo che la versione cinese del Mate 30 avrà HongMeng in Cina, non è ancora stato deciso quale sistema operativo monterà nella sua versione internazionale. Huawei, infatti, ha recentemente ottenuto una moratoria di 90 giorni dal Governo americano che sposta la fine del supporto Android ad agosto.

Come sarà il Huawei Mate 30

La caratteristica principale del nuovo smartphone Huawei Mate 30, oltre al debutto del sistema operativo HongMeng, sarà il nuovo chipset Kirin 985, realizzato da TMSC con processo produttivo a 7 nm e tecnologia Extreme Ultraviolet Lithography. Questa tecnologia permette di inserire più transistor nello stesso spazio e, di conseguenza, di produrre processori più piccoli ed efficienti dal punto di vista energetico. Grazie a questa soluzione tecnica il Kirin 985 potrà avere frequenze superiori, a partità di consumi, rispetto al precedente Kirin 980 (per il resto i due processori dovrebbero essere quasi identici).

Forse il Huawei Mate 30 monterà un modem 5G, o forse tale funzionalità sarà presente solo sulla versione Mate 30 Pro. Lo schermo, invece, sarà da 6,71 pollici, con tecnologia OLED e fornito dalla cinese BOE. Non è ancora noto se tale display sarà dotato di notch, di foro o di nulla di tutto ciò (in quest’ultimo caso la fotocamera frontale sarebbe a scomparsa). Di sicuro il Mate 30 avrà lo sblocco con sensore d’impronta integrato nel display e, molto probabilmente, anche quello tramite il riconoscimento facciale 3D già visto sul Mate 20. Inoltre, è previsto un reparto fotografico posteriore dotato di 4 fotocamere disposte a quadrato con flash LED al centro, mentre la batteria dovrebbe essere da almeno 4.200 mAh e dovrebbe supportare la ricarica ultrarapida a 55 Watt.