4704b2f0ca0532af47e36ed8d451d607.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Huawei: Mise, nessun blocco per il 5G

Nessuna prova pericolo sicurezza nazionale, se emerge valuteremo

(ANSA) – ROMA, 7 FEB – “Con riferimento agli articoli di stampa su una presunta messa al bando delle aziende Huawei e ZTE dall’Italia in vista dell’adozione della tecnologia 5G, il Ministero dello Sviluppo Economico smentisce l’intenzione di adottare qualsiasi iniziativa in tal senso”. Lo si legge in una nota del Mise, in cui si aggiunge che “la sicurezza nazionale è una priorità e nel caso in cui si dovessero riscontrare criticità – al momento non emerse – il Mise valuterà l’opportunità di adottare le iniziative di competenza”. L’indiscrezione sulla messa al bando di Huawei e Zte è della Stampa, secondo cui “fonti qualificate della Difesa e della Farnesina chiudono ‘definitivamente’ all’ipotesi di affidare ai due colossi cinesi delle tlc lo sviluppo delle infrastrutture su cui viaggerà la tecnologia 5G. Per farlo, Palazzo Chigi è pronta a utilizzare il golden power”. Gli Stati Uniti e alcuni Paesi europei hanno deciso o stanno valutando di non utilizzare le reti Huawei temendo casi di cyberspionaggio.

Contenuti sponsorizzati