Lettore ebook Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

I libri acquistati sul Microsoft Store diventano illegibili

Dal 1 luglio gli ebook acquistati sullo store di Microsoft sono diventati illegibili. La casa di Redmond ha chiuso i server, ma gli utenti sono stati rimborsati

3 Luglio 2019 - Brutta sorpresa per chi, in passato, ha acquistato libri in formato digitale dal Microsoft Store: a partire da ieri sono completamente illeggibili. Microsoft lo aveva annunciato alcuni mesi fa, insieme alla chiusura della categoria libri sullo store (avvenuta ad aprile) e alla fine lo ha fatto.

La casa di Redmond sta già procedendo al rimborso della cifra di acquisto di ogni libro agli utenti, sulla carta di credito usata al momento dell’acquisto. Chi nel frattempo ha cambiato metodo di pagamento, invece, riceverà un buono di pari valore spendibile sempre sul Microsoft Store. A partire dal 1 luglio 2019, quindi, la vendita di libri elettronici sullo store di Microsoft è soltanto un ricordo. La cosa importante da fare, a questo punto, è semplicemente controllare che le procedure di rimborso vadano a buon fine perché, purtroppo, non c’è alcun modo di rientrare in possesso di quei libri.

Questione di diritti

Sono in molti a chiedersi per quale motivo non sia più possibile leggere i libri regolarmente acquistati e pagati, magari anni fa. La risposta è che, in realtà, quei libri non sono mai stati venduti e acquistati ma, in un certo senso, noleggiati. Già perché tutti i libri acquistabili online sono protetti dal sistema DRM: Digital Rights Management, cioè “gestione dei diritti digitali“. Questo sistema non prevede l’acquisto del libro, per evitare che poi il libro (che alla fine è un semplice file sul PC dell’utente) possa essere copiato e fatto circolare illegalmente. Per leggere i libri acquistati sul Microsoft Store, quindi, è necessario che Microsoft mantenga attivi i server che gestiscono i diritti DRM dei libri. Server che, adesso, Microsoft ha spento.

Si sapeva da tempo

Diversi mesi fa Microsoft aveva annunciato che, a partire dal 2 aprile 2019, avrebbe tolto la sezione libri del suo store e che da quella data non era più acquistare opere letterarie. E così ha fatto. Con lo stesso annuncio spiegava anche che sarebbe stato possibile leggere i libri già acquistati solo fino ai primi di luglio 2019. E così è stato. Chi in passato ha comprato uno o più libri sul Microsoft Store, quindi, farebbe bene a controllare il saldo della carta di credito con cui li ha acquistati: entro fine mese Microsoft dovrebbe terminare le operazioni di rimborso. Quando i soldi saranno tornati all’acquirente, quindi, sarà possibile cancellare i libri e dirgli definitivamente addio.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963