5d1f9a56d83fa395ad8ea0e74f2de863.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

I primi materiali metallici ultrasottili

Possono mettere il turbo a smartphone e pc

(ANSA) – ROMA, 20 OTT – Promettono di rivoluzionare la chimica e rendere molto più veloci smartphone, tablet e pc: sono i primi materiali metallici ultrasottili a due dimensioni, dello spessore di pochi atomi e mai visti finora in natura. Li hanno realizzati i ricercatori dell’università di Melbourne, il cui lavoro è descritto su Science. Per riuscirci hanno sciolto dei metalli ricavando degli strati di ossido sottilissimi, che finora non si era mai riusciti a realizzare, e che sono facili da staccare. Una volta estratti, possono essere usati come componenti per gli apparecchi elettronici, come schermi degli smartphone. Più sottile è lo strato, più veloce sarà l’apparecchio. “Quando si scrive con una matita, la grafite lascia scheggie sottilissime, chiamate grafene, che possono essere facilmente estratte. Ma se questi materiali non esistono in natura? Noi – dicono i ricercatori – abbiamo trovato un metodo per creare delle scaglie di materiale, dello spessore di qualche atomo, che non esistono in natura nella struttura a strati”.

Contenuti sponsorizzati