iphone Fonte foto: 9091086 / Shutterstock.com
APPLE

I prossimi iPhone costeranno meno grazie ad Apple TV+

Apple starebbe pensando di abbassare i prezzi dei prossimi iPhone per favorire i nuovi servizi lanciati dall'azienda

Si fa un gran parlare, nelle ultime settimane, del ritorno dell’iPhone low cost. Alcuni lo chiamano iPhone SE2, altri iPhone 9, altri ancora iPhone SE X o iPhone XE, ma la sostanza non cambia: Apple starebbe per presentare l’erede del suo (al momento unico) cellulare dal prezzo abbordabile, il vecchio iPhone SE.

Gira adesso anche una ulteriore ipotesi, che non ha nulla di ufficiale ma che è del tutto ragionevole, secondo cui la presentazione di questo dispositivo sarebbe in realtà finalizzata a spingere i servizi online in abbonamento di Apple. In particolare Apple Tv+. Il ragionamento quadra: più dispositivi Apple ci sono in giro e più è probabile che gli utenti inizino a usare i servizi Apple in abbonamento. Abbassare la soglia d’ingresso nell’ecosistema Apple, quindi, permetterebbe all’ecosistema stesso di crescere. Seppur lato servizi e non lato prodotti. A confermare questa ipotesi ci sarebbe anche il fatto che, almeno al momento, gli utenti che si sono mostrati interessati ad Apple Tv+ sono veramente pochi.

iPhone 9: come sarà

L’idea di Apple, quindi, sarebbe quella di immettere sul mercato un dispositivo di fascia medio bassa, con buone caratteristiche tecniche ma senza alcuna vera innovazione tecnologica. Come per il primo SE, quindi, si tratterebbe di prendere hardware già esistente e di precedente generazione per assemblarci un device nuovo. La base sarebbe il vecchio iPhone 8 (e per questo alcuni parlano di iPhone 9, numero “saltato” da Apple), potenziato con il SoC A13 Bionic e dotato di 3GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna. Lo schermo, naturalmente, sarebbe solo un LCD (ma IPS) da 4,7 pollici. La fotocamera principale sarebbe singola, da 12 MP, e dovrebbe tornare il tasto Home fisico con integrato il Touch ID. Il prezzo? Si ipotizza il lancio in America a 350-400 dollari.

Apple Tv+ ancora non decolla

A rafforzare l’ipotesi che Apple voglia introdurre un iPhone economico per spingere i suoi servizi digitali in abbonamento c’è soprattutto il fatto che solo il 10% dei nuovi utenti Apple che hanno diritto ad attivare i dodici mesi gratuiti di prova lo hanno fatto realmente. Apple Tv+ oggi ha infatti 10 milioni di utenti, ma Apple ha venduto 90 milioni di device nell’ultimo trimestre 2019. I dati, quindi, non tornano e Apple ha due strade da percorrere: vendere più iPhone, anche se ci guadagna meno su ogni device, e rendere più appetibile l’offerta Apple Tv+.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963