Libero
pennino samsung s pen Fonte foto: Roman Arbuzov / Shutterstock
ANDROID

I Samsung Galaxy S diventeranno Galaxy Note: pennino per tutti

C'è del dolce nel rumor arrivato nelle scorse ore: Samsung starebbe pensando di accorpare le serie Galaxy Note e Galaxy S, il che significa S Pen per tutti

Per parecchi anni la gamma Samsung Galaxy Note ha rappresentato l’unica opzione per professionisti o creativi che hanno desiderato uno smartphone con il pennino. Un lascito dei palmari che Samsung ha riesumato nell’ottobre 2011 con il primo Galaxy Note, e che poi è diventato indispensabile per migliaia di appassionati nel mondo.

Con i Galaxy Note insomma Samsung ha guadagnato negli anni migliaia – se non milioni – di clienti, e deve quindi buona parte delle sue fortune proprio alla serie di smartphone con la S Pen. Tuttavia quest’anno l’azienda ha deciso di non presentare una nuova generazione, mettendo di fatto in pausa la gamma Galaxy Note. L’azienda ha cercato di rimediare dotando Galaxy S21 Ultra prima e il pieghevole Galaxy Z Fold3 poi del supporto alla S Pen, ma i clienti della prima ora hanno reagito in maniera timida. Adesso, secondo un’indiscrezione, questi ultimi farebbero bene a prepararsi a quello che ormai appare inevitabile.

Samsung accorpa Galaxy S e Galaxy Note

Vale la pena specificare che si tratta di un rumor, quindi di un’informazione che va trattata come un’indiscrezione, anche se la fonte, in genere, è di quelle affidabili. A lanciare quella che se diventasse concreta sarebbe una vera e propria bomba è l’informatore Ice Universe, che attraverso il suo seguitissimo account Twitter ha fatto sapere di un’intenzione da parte di Samsung che segnerebbe un punto di stacco rispetto al passato.

Secondo le informazioni ottenute da Ice Universe, infatti, l’esperienza della serie Galaxy Note sarebbe al capolinea. Il “treno" però ripartirebbe subito, perché sarebbe tra le intenzioni di Samsung quella di far confluire gli smartphone tipici della gamma Galaxy Note all’interno della gamma Galaxy S. Ice Universe non ha fornito informazioni sulle eventuali modifiche alla denominazione commerciale dei prossimi smartphone, se esiste la possibilità che cambi del tutto o se il termine “Note" possa banalmente essere trasferito nella nomenclatura Galaxy S.

Insomma, al momento tutti gli scenari sembrano aperti e tutte le ipotesi ugualmente valide, ma ciò che sembra più certo è il fatto che Samsung voglia rinunciare ad una delle due linee – Galaxy S o, più probabile Galaxy Note – per far definitivamente spazio ai pieghevoli, che secondo l’azienda di Seul rappresentano il futuro. E in Samsung lo hanno dimostrato concretamente di recente, adeguando verso il basso i prezzi di listino di Galaxy Z Fold3 e Galaxy Z Flip3.

Alloggiamento interno per S Pen in arrivo

L’unica informazione ulteriore condivisa da Ice Universe è la presenza di un alloggiamento apposito all’interno del telefono per custodire la S Pen, il “pennino" tanto amato da chi possiede o ha posseduto un Samsung Galaxy Note.

La mancanza di un incavo in cui riporre il pennino quando non utilizzato, ossia la maggior parte del tempo, è il principale problema emerso da chi ha comprato un Galaxy S21 Ultra o un Galaxy Z Flip3 per rimpiazzare un Galaxy Note: entrambi supportano la S Pen, ma entrambi non hanno un alloggiamento dove riporlo.

Samsung ha tentato di mettere una pezza realizzando una cover che può contenere la S Pen, ma è poco più di un contentino per i clienti storici della gamma Note che avrebbero preferito una soluzione più comoda come quella prevista, per l’appunto, su tutti i Galaxy Note.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963