samsung-galaxy-a9 Fonte foto: Samsung
ANDROID

Il Galaxy A10 avrà un display rivoluzionario: come sarà

Il display del Galaxy A10 avrà un sensore per le impronte digitali e sarà in grado di riprodurre i suoni. Sarà presentato al CES 2019 di gennaio a Las Vegas

27 Dicembre 2018 - Samsung sembra aver cambiato passo nell’ultimo anno e ha iniziato a sperimentare sui suoi smartphone medi di gamma delle soluzioni innovative che poi vengono integrate anche su dispositivi di fascia lata. Gli smartphone deputati agli esperimenti sono quelle della serie A: non è un caso che le quattro fotocamere posteriori siano state inserite sul Galaxy A9 e forse in futuro saranno montate anche su Note 10 o sul Galaxy S10.

L’azienda sud-coreana, però, non sembra aver finito gli esperimenti e per il 2019 ha in serbo altre novità. E riguardano sempre gli smartphone della serie A. Al CES 2019 di Las Vegas, la fiera tecnologica più importante al mondo che ogni anno si tiene all’inizio di gennaio, potrebbe essere lanciato il nuovo Galaxy A10, uno smartphone con uno schermo davvero rivoluzionario per Samsung. Il telefonino, infatti, dovrebbe avere uno schermo che integra un sensore per le impronte digitali a ultrasuoni e sarà in grado di riprodurre i suoni senza l’utilizzo dell’altoparlante grazie alla tecnologia Sound on Display sviluppata dagli ingegneri sudcoreani.

Come sarà il Galaxy A10

Il Galaxy A10 sarà un’evoluzione del Galaxy A9, smartphone con quattro fotocamere posteriori, e del Galaxy A8s, telefonino che monta il display Infinity-O con il foro in alto a sinistra (lo stesso che con molta probabilità vedremo anche sul Galaxy S10) e sarà il primo dispositivo Samsung con il sensore per le impronte sotto lo schermo. L’azienda sudcoreana è una delle poche a non aver ancora implementato questa soluzione su uno dei suoi dispositivi e il Galaxy A10 è il modello perfetto per verificare l’efficacia del sensore per le impronte digitali all’interno dello schermo. Samsung dovrebbe montare un sensore che sfrutta gli ultrasuoni per riconoscere l’impronta del proprietario, una soluzione che dovrebbe garantire una certa affidabilità.

Il display che verrà montato sul Galaxy A10 è stato mostrato in anteprima da Samsung lo scorso ottebre durante un evento in cina dedicato agli schermi OLED. Nell’evento Samsung ha mostrato che il display, oltre a integrare il sensore per le impronte digitali, è in anche in grado di riprodurre i suoni delle persone senza dover utilizzare gli altoparlanti. Gli ingegneri di Samsung hanno sviluppato una tecnologia in grado di utilizzare lo schermo come se fosse una superficie in grado di diffondere le onde sonore e riprodurre le voci delle persone senza inficiare la qualità audio. La tecnologia ha il nome di “Sound on Display” e permetterà in futuro di realizzare smartphone con dimensioni più contenute.

Quando vedremo il Galaxy A10

Samsung dovrebbe mostrare questo schermo rivoluzionario al CES 2019 di Las Vegas: nello stesso evento debutterà anche il Galaxy A10. Per vedere lo smartphone sul mercato sarà necessario aspettare febbraio.

Contenuti sponsorizzati