android auto Fonte foto: Sharaf Maksumov / Shutterstock.com
ANDROID

Il nuovo Android Auto arriva il 16 dicembre: cosa cambia

Dal 16 dicembre sarà disponibile la nuova versione di Android Auto per le automobili: quali sono le novità e cosa cambia

Dopo tanta incertezza e una beta durata quasi cinque mesi, il nuovo Android Auto sta finalmente per arrivare. Lo comunica la stessa Google, tramite una minuscola notifica all’interno delle impostazioni dell’app per automobili connesse.

Già, per automobili: stiamo infatti parlando solo di Android Auto per auto, non dell’app Android Auto per smartphone. Per quella Google, dopo un comportamento non meno incerto e confusionario, avrebbe ormai deciso un destino diverso: via dal Play Store, sostituita dalla “modalità alla guida” di Google Assistant. Tornando, invece, ad Android Auto per gli schermi delle automobili, la data scelta da Google per il lancio ufficiale è il 16 dicembre. Quel giorno la nuova interfaccia potrà essere scaricata e installata su tutte le auto compatibili con Android Auto. L’aggiornamento sarà automatico e non richiederà l’intervento dell’utente.

Android Auto: le novità

Fino a qualche giorno fa era possibile usare in anteprima il nuovo Android Auto andando tramite una procedura tutt’altro che alla portata di tutti: bisognava installare l’APK dell’app aggiornata sul proprio smartphone, cancellare la cache e i dati, riavviare l’app e rifare il collegamento con l’automobile, per poi andare nelle impostazioni e selezionare “Prova il nuovo Android Auto“. Nella descrizione di questo toggle si leggeva “disponibile a breve“, mentre adesso si legge “disponibile dal 16 dicembre 2019“. Ma le novità saranno più o meno le stesse già viste nella preview.

La novità principale è nella Home, che adesso raccoglie le app principali e le più usate dall’utente. Sempre nella Home c’è anche l’icona per accedere alle impostazioni (solo ad auto ferma). Nella parte bassa del display dell’auto c’è una barra di notifica che raccoglie anche le informazioni base del navigatore e il tasto per accedere a Google Assistant. C’è anche un piccolo aggiornamento per le app musicali, come Spotify. Infine, ora Android Auto è più uniforme su tutte le automobili, ma a discapito di alcuni modi di interagire con il sistema operativo che alcuni produttori di auto avevano messo a disposizione dei guidatori.

Android Auto: addio app per i cellulari

Per quanto riguarda l’app per cellulari di Android Auto, invece, possiamo scordarcela: sarà sostituita da una specifica modalità di Google Assistant. In questo modo, secondo Big G, è più probabile che gli utenti smettano di usare il cellulare mentre guidano. E questo, indubbiamente, renderà la guida più sicura.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963