MediaTek Fonte foto: MediaTek
SMART EVOLUTION

Il nuovo chip MediaTek Dimensity 2000 sarà una bomba low cost

MediaTek avrebbe pronta la "bomba" per il 2022: è il Dimensity 2000, chip top di gamma che farà la guerra a Qualcomm e Samsung

MediaTek per alcuni anni è rimasta attiva solo nel mercato di casa, quello cinese, lasciando la competizione come miglior produttore di chip a Qualcomm e Samsung. Da qualche tempo però il produttore è tornato ad affacciarsi in occidente, e lo ha fatto in grande stile con la recente linea di chip denominata Dimensity.

È bastato poco tempo affinché i “grandi" nomi della tecnologia prendessero atto dell’ottimo compromesso raggiunto dai chip MediaTek tra prestazioni e costi, elevate le prime e molto ridotti i secondi. Così, dalle nostre parti, uno degli ultimi prodotti noti a sposare la filosofia di MediaTek è stata OnePlus, che ha scelto il Dimensity 1200 per il recente Nord 2. Le prime impressioni sono state più che positive, e hanno ri-lanciato il nome di MediaTek tra i migliori produttori odierni di semiconduttori. Adesso, comprensibilmente, l’azienda punta a sfidare i competitor nel segmento più alto del mercato, e a giudicare dalle indiscrezioni ci sarebbe già un progetto in fase parecchio avanzata, quello del Dimensity 2000.

Costo quasi irrisorio per le prestazioni

Quando il mese scorso MediaTek ha aggiornato gli investitori sugli ultimi risultati finanziari ha detto a chiare lettere che entro fine 2021 avrebbe presentato un chip di fascia alta, e a sentire le voci dei bene informati conosceremo questo progetto come Dimensity 2000, sul quale ci sono già delle anticipazioni.

E se il chip ad alte prestazioni, che chiameremo Dimensity 2000 in accordo con i rumor, arriverà entro fine anno, il primo smartphone realizzato su questa base potremmo non vederlo prima della metà del 2022. Sono giunte voci anche in merito al costo industriale del chip top di gamma MediaTek, che sarebbe contenuto in 3.000 yuan circa, al cambio attuale nemmeno 400 euro.

Tenendo in considerazione solamente i costi industriali, il concorrente naturale del MediaTek Dimensity 2000 sarebbe lo Snapdragon 870 di Qualcomm, un chip di fascia medio alta che, di fatto, riprende molti delle specifiche progettuali utilizzate dallo Snapdragon 865, il migliore della gamma 2020 di Qualcomm. Un aggiornamento di un chip non di primo pelo, con cui il Dimensity 2000 sarebbe in competizione solamente per il prezzo.

Tirando in ballo le prestazioni infatti emerge come il Dimensity 2000 non sarebbe in competizione con lo Snapdragon 870, rispetto al quale sarebbe molto superiore. Secondo le indiscrezioni, il prossimo top di gamma MediaTek potrebbe rivaleggiare alla pari con lo Snapdragon 898, ossia il chip di punta che Qualcomm ufficializzerà a dicembre in ottica 2022.

Il 2022 potrebbe essere l’anno di MediaTek

Alcune voci suggeriscono persino delle prestazioni superiori del Dimensity 2000, ma ad ogni modo sembra che la CPU di quest’ultimo avrà prestazioni superiori a quella dello Snapdragon 898, performance paragonabili in termini di GPU a quelle dello stesso componente di Snapdragon 888, e un’efficienza rispetto a questo nettamente maggiore, anche se il termine di paragone non è troppo sfidante perché notoriamente uno dei punti deboli dello Snapdragon 888 è proprio l’efficienza.

Il Dimensity 2000 sarebbe quindi, a giudicare dalle ultime voci, un rivale più che temibile per la leadership di Qualcomm in occidente, e potrebbe avere un enorme impatto sulle vendite dell’azienda americana, specie perché se le prestazioni saranno paragonabili e il prezzo di molto inferiore potrebbero non essere poche le aziende che busseranno alla porta di MediaTek.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963