rosario digitale Fonte foto: Vatican News
SMART EVOLUTION

Il Vaticano mette in vendita il rosario smart "Click to Pray"

Il rosario smart ti permette di pregare in modo semplice con l’aiuto di un’app. Scopri come funziona il nuovo Click to Pray eRosary presentato in Vatican

16 Ottobre 2019 - La tecnologia conquista anche il lato più intimo e spirituale della religione, quello della preghiera. Per rendere più immediato e innovativo questo rito quotidiano, in Vaticano arriva il rosario smart: si chiama Click to Pray eRosary e può essere indossato come un bracciale.

Il nuovo dispositivo è stato presentato in una conferenza stampa ufficiale in Vaticano, ed è pensato soprattutto per i credenti più giovani, che desiderano soluzioni innovative non solo quando devono utilizzare i social o inviare messaggi agli amici, ma anche quando desiderano rispettare un appuntamento con la propria fede. La soluzione ideata dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa potrebbe infatti avvicinare molti ragazzi alla fede, coloro che magari hanno una vocazione ma non seguono in modo regolare riti e comportamenti legati al mondo del cattolicesimo. Insomma, il rosario smart potrebbe essere la spinta giusta per intraprendere un cammino di fede.

Click to Pray: tutte le caratteristiche del rosario smart

La Sala Stampa del Vaticano, dove oggi è stato presentato il nuovo rosario intelligente ha accolto positivamente il progetto proposto dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa. Ciò che ha conquistato è il suo essere innovativo senza in qualche modo intaccare la valenza di un gesto tanto importante come la preghiera. Ma quali sono gli elementi più interessanti del dispositivo?

Il rosario smart si chiama Click to Pray eRosary e si attiva con i movimenti del corpo, nella fattispecie quando si esegue il segno della croce. Funziona infatti grazie ad un’app “Click To Pray” che può essere scaricata gratuitamente sul proprio cellulare. Dopo aver avviato l’applicazione per la prima volta, si accede a un tutorial che aiuta l’utente ad usare il rosario. La guida è ricca di immagini e altri contenuti informativi sulla preghiera “Arcobaleno di Pace” di Santa Teresa d’Avila. Dopo aver seguito la guida, è possibile pregare con l’affiancamento dell’app. Gli utenti possono anche scegliere se fare il rosario tradizionale o uno tematico, cioè pensato per un evento in particolare.

Il nuovo rosario è pensato per i giovani credenti immersi nella tecnologia

La presentazione ufficiale del dispositivo si inserisce all’interno del ciclo di eventi che caratterizzano il Mese Missionario Straordinario voluto da Papa Francesco. Uno dei fondatori è padre Frédéric Fornos che ha espresso la sua soddisfazione per il rosario intelligente, ed è certo che permetterà a tanti giovani di avvicinarsi alla preghiera e alla chiesa.

Insomma, siamo davanti ad un’invenzione importante, un’apertura verso l’innovazione e la tecnologia da parte della chiesa. D’altronde l’entrata in scena di un dispositivo smart nella quotidianità delle persone è sempre una notizia che vale la pena considerare, a prescindere dalla propria propensione alla fede.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963