d7b88e5e7f949daa3bda7c181a7eb420.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

In Pc futuro luce scriverà la memoria

Per aumentare i dati immagazzinati e le prestazioni

(ANSA) – MILANO, 19 GEN – Sarà la luce a scrivere e leggere i dati nelle memorie dei computer del futuro, aumentandone le prestazioni: lo dimostra lo studio pubblicato sulla rivista Nature Nanotechnology dal gruppo internazionale guidato da Sergio Brovelli, docente di fisica sperimentale all’Università di Milano-Bicocca, a cui hanno collaborato l’Istituto di Tecnologia di Pechino in Cina, il Politecnico di Milano e il laboratorio statunitense di Campi magnetici elevati (Hmfnl) di Los Alamos.

Grazie ai loro esperimenti, i ricercatori hanno dimostrato che l’inserimento controllato di pochi atomi di argento all’interno di un materiale semiconduttore, induce un forte comportamento magnetico nelle sue nanoparticelle quando vengono illuminate. Questo magnetismo attivato dalla luce, persistente nel tempo e rilevabile otticamente, può diventare l’elemento di base dei dispositivi di immagazzinamento dei dati di nuova generazione.

Contenuti sponsorizzati