corsi-formazione Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Industria 4.0, le PMI italiane puntano sulla formazione del personale

Dopo un primo momento di titubanza la maggior parte delle PMI sta investendo nella formazione del personale in vista della quarta rivoluzione industriale

Più volte abbiamo rimarcato come uno degli ostacoli più importanti per l’Industria 4.0 nel nostro Paese è la mancanza di competenze specifiche dei dipendenti di un’azienda. Per fortuna però le PMI italiane hanno deciso d’investire nel formare il personale.

In una recente ricerca l’Osservatorio Industria 4.0 della School of Management del Politecnico di Milano ha sottolineato come tra i passaggi fondamentali per le PMI italine che si avvicinano alla quarta rivoluzione industriale ci siano soprattutto l’acquisizione delle competenze e la formazione del personale. L’Industria 4.0, infatti, impone, oggi più che mai, nuovi modelli di organizzazione del lavoro. E allo stesso tempo anche nuove figure lavorative. Secondo il Politecnico, non a caso, il 62% delle aziende intervistate ha partecipato nell’ultimo periodo a corsi e seminari di formazione.

E-learning e Webinar

E in che modo si stanno sviluppando questi corsi d’apprendimento per manager e dipendenti? La maggior parte dei corsi, viene seguita attraverso e-learning e webinar (seminario interattivo attivato su Internet). Va detto però che tra gli strumenti usati nelle varie conferenze prevalgono ancora vecchie soluzione, come le classiche lavagne e proiettori. Mentre in rari casi i dipendenti e i manager seguono la lezione attraverso auricolari che sfruttano la realtà virtuale o la realtà aumentata. Queste tecnologie vengono usate quasi esclusivamente all’interno dei settori che si occupano di prodotti chimici o altri campi dove la salute viene messa a rischio.

Contenuti sponsorizzati

TAG: