Libero
filtri instagram Fonte foto: Instagram
APP

Instagram cambia ancora il feed: arrivano i filtri

Con due nuove funzioni in fase di test, Instagram amplia le possibilità di controllo dei contenuti che potrebbero arrivare a escludere parole e #hastag.

Instagram, il social prima dei selfie e dei video adesso (e in futuro, anche se gli utenti non vorrebbero), dopo l’acquisizione di Meta si è trovato a dover gestire molte novità complesse. Tra tutte, l’agguerrita concorrenza con TikTok, il social dei video brevi, che rosicchia di mese in mese iscritti e creatori. Ecco dunque, in arrivo un paio di proposte, per ora in fase di test, che mirano a tenere alto il morale e la fiducia degli utenti del social, ma anche ad acquisire nuovi iscritti.

La piattaforma mette in campo, in questi giorni, due nuovi test che trasferiscono nelle mani degli utenti, un maggiore controllo sui contenuti. Da un lato, questi nuovi comandi, servono a addestrare l’Intelligenza Artificiale che coordina gli algoritmi; dall’altro consentono di stabilire cosa effettivamente piace o non piace vedere e leggere all’interno del proprio feed, registrando le preferenze e evitando di proporre argomenti non in linea con i gusti dell’utente. Non è un’impresa facile, è costosa, ma il vantaggio per Meta e per gli utenti è aiutare a ripulire i feed di ogni utente da tutti quegli argomenti che possono infastidire e irritare. Attenzione, però: potrebbe rivelarsi anche un’arma a doppio taglio. Infatti gli utenti potrebbero così essere tagliati fuori da potenziali novità interessanti.

Instagram ripulisce i Feed

Il test a cui si fa riferimento nella sua nota ufficiale Meta/Instagram, riguarda la possibilità di indicare con scelta multipla quali post suggeriti in "Esplora" non sono ritenuti interessanti.

Questo gruppo di post segnalati, sarà nascosto immediatamente e contemporaneamente non saranno più mostrati post simili in futuro.

La seconda funzione in fase di test, riguarda i post che contengono parole, frasi o emoji nella didascalia o negli hashtag che non sono gradite. Dopo la segnalazione, i post saranno rimossi e non sarà riproposto più alcun contenuto di quel tipo.

La priorità del test mira a proporre maggiori post in linea con i nostri gusti, andando a definire più in dettaglio quella che gli esperti di comunicazione chiamano Filter Bubble o bolla di filtraggio.

Bolla che, da un lato, consente agli utenti di selezionare i contenuti preferiti, ma dall’altro li esclude dal venire in contatto con novità che si potrebbero rivelare interessanti. Oppure, semplicemente, consentire di vedere in fase di esplorazione informazioni che a causa della bolla sono escluse.

Le funzioni che migliorano il Feed

Tra le funzioni introdotte anche recentemente e che mirano a sostenere i contenuti graditi su Instagram, ricordiamo la possibilità di indicare i Preferiti con l’obiettivo di vedere i loro contenuti più spesso attraverso un feed dedicato.

Con la funzione Follow, possiamo vedere i contenuti dei soli account seguiti degli ultimi 30 giorni e in ordine cronologico.

Se invece, indichiamo Non interessato, rimuoveremo immediatamente il post dal feed con la certezza che non saranno proposti in automatico contenuti simili.

Se invece, vogliamo riflettere sulla tipologia di post da escludere possiamo posticipare la tipologia di suggerimento di 30 giorni con Posticipa per metterli in pausa.

Infine, possiamo adottare il controllo sui Contenuti sensibili per decidere cosa vedere nel nostro feed.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963