Libero
Amber Alert su Instagram Fonte foto: Instagram

Instagram come Chi l'ha visto: arrivano gli AMBER Alert

Il programma AMBER Alert di Instagram aiuterà le forze dell'ordine di 25 Paesi a ritrovare i minori scomparsi grazie alla diffusione delle schede di ricerca.

Instagram ha presentato la nuova funzionalità Amber (l’acronimo sta per America’s Missing: Broadcast Emergency Response) destinata a aiutare le forze dell’ordine a ritrovare bambini scomparsi. Il programma Amber, che nasce negli Stati Uniti e Canada nel 2002 in ricordo del brutale rapimento di Amber Hagerman, supera i confini del Nord America e sarà disponibile in 25 paesi nelle prossime settimane.

Sappiamo che le maggiori possibilità di ritrovare un bambino scomparso si concentrano nelle prime ore dalla sparizione e richiedono la partecipazione di tutta la comunità. L’Amber Alert di Instagram fa esattamente questo: le forze dell’ordine diramano attraverso Instagram l’avviso di scomparsa di un minore, la cui foto viene visualizzata nel feed delle persone che si trovano nella zona del presunto rapimento. L’avviso corrisponde a una scheda dettagliata contenente le informazioni più importanti come la foto del minore scomparso, descrizione, luogo del rapimento. A quel punto le persone possono condividere l’avviso con gli amici per spargere ulteriormente la voce. Per fortuna questi avvisi sono rari e riguardano sempre una specifica zona di ricerca: Instagram per raggiungere il nostro feed utilizza la città indicata sul nostro profilo, l’indirizzo IP e se attivi servizi di localizzazione.

Il programma Amber per la ricerca di minori scomparsi

Come accennato il programma Amber nasce da un accordo tra Stati Uniti e Canada dopo il rapimento e il ritrovamento del corpo Amber Hagerman una bambina di 9 anni uccisa nel 1996 a Arlington in Virginia. Qualche anno dopo, nel 2002 fu creato un sistema di alert basato sull’invio di messaggi attraverso radio, TV, SMS e segnaletica stradale che andava a completare il primo sistema di segnalazione che vedeva l’utilizzo delle foto stampate sui cartoni del latte.

Oggi, dopo il primo avvio del programma Amber di Facebook nel 2015, Meta ha deciso di completare il sistema di diffusione delle schede dei bambini rapiti anche attraverso Instagram, che per la natura della piattaforma orientata alle foto, potrebbe effettivamente rivelarsi più efficace.

Alert Amber in 25 Paesi

Gli avvisi Amber su Instagram inizieranno a essere visualizzati nelle prossime due settimane in 25 paesi: Argentina, Australia, Belgio, Bulgaria, Canada, Ecuador, Grecia, Guatemala, Irlanda, Giamaica, Corea, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Romania, Sud Africa, Taiwan, Ucraina, Regno Unito, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti.

E Instagram ci fa sapere che è già al lavoro per portarli anche in altre zone. Forse, dunque, lo vedremo in azione anche in Italia.

La funzione è stata sviluppata in collaborazione con vari enti che si occupano di bambini scomparsi come il National Center for Missing & Exploited Children (NCMEC) negli Stati Uniti, l’International Center for Missing & Exploited Children, la National Crime Agency nel Regno Unito, l’Ufficio del procuratore generale in Messico e la polizia Federale in Australia.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963