instagram Fonte foto: Shutterstock

Instagram, come postare la stessa foto su più account

Al momento disponibile solo su iOS, la nuova funzione agevola il lavoro di chi gestisce più profili

11 Gennaio 2019 - È il social network che primeggia nella fascia di età 13-17 anni, ha il tasso di penetrazione e il livello di engagement maggiore e si propone come la piattaforma più utilizzata e convincente per raccontarsi: l’ascesa di Instagram continua e non è un caso che, numerosi utenti, scelgano di possedere più di un account.

C’è chi ha un account pubblico, nel quale condivide un po’ di tutto; un account più “curato” e con post “studiati”, nella speranza di diventare influencer e guadagnare con la funzionalità Shopping, e account privati solo per alcuni amici in stile Finstagram. Insomma, account un po’ per tutti i gusti e che possono essere gestiti insieme grazie agli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma social. E, per facilitare ulteriormente il compito a chi si trova a gestire più account in contemporanea, Instagram ha introdotto la possibilità di pubblicare in contemporanea la stessa foto su uno o più profili di cui si è gestori.

Come funziona la pubblicazione dello stesso post su più profili

Condividere la stessa foto su più profili in contemporanea non richiederà grosso sforzo. Prima di tutto, è necessario gestire almeno due profili (il massimo è cinque) con la stessa app: rispettando questo “prerequisito”, ogni volta che vogliamo pubblicare un’immagine su Instagram ci verrà chiesto su quale account pubblicarla. Per scegliere, basterà attivare o disattivare degli “interruttori” che consentiranno di smaltire la pratica con semplicità e velocità.

Più che di “regram” (il rilancio di un post di un altro utente sulla propria bacheca), si tratta di un “auto regram” che tornerà utile a influencer, creativi e social media manager: già agevolati dalla possibilità di passare velocemente dalla gestione di un profilo a quella di un altro in pochi tocchi, la nuova funzione permetterà di veicolare il loro lavoro in modo rapido, contemporaneo e mirato ai profili memorizzati nell’app.

I limiti dell’auto regram

Sebbene la novità renda elastica la gestione di più profili, evitando agli utenti di ripubblicare da capo o di usare applicazioni di terze parti per rilanciare gli stessi contenuti, resta ancora off limits la possibilità di rilanciare il post di un altro utente sulla propria bacheca. Il motivo? Schivare il rischio di impigrire i protagonisti attivi del social, spingendoli a produrre contenuti nuovi piuttosto che replicare quelli degli altri.

Come confermato da Adam Mosseri, il braccio destro di Mark Zuckerberg, l’auto regram è disponibile solo per gli utenti di  iOS. Nessuna risposta riguardo l’arrivo su Android: nel frattempo, il suggerimento è utilizzare la novità con accortezza, tenendo bene a mente che lo stile di ogni profilo è unico e l’audience diversificata.

Contenuti sponsorizzati