ios 13 Fonte foto: Creativan / Shutterstock.com
APPLE

IOS 13, le 5 nuove funzionalità per la privacy

IOS 13 rafforza la privacy degli utenti grazie a nuove funzionalità: ecco le novità principali dell'aggiornamento del sistema operativo in ambito sicurezza

26 Settembre 2019 - Apple ha da sempre a cuore la privacy dei suoi clienti. Un sentimento evidenziato dal lavoro fatto negli ultimi anni sui suoi sistemi operativi per garantire standard elevati rispetto alla alla privacy e al trattamento dei dati personali.

Con l’ultimo aggiornamento del sistema operativo mobile, iOS13 e iPadOS, Apple ha rivisto e aggiunto nuove funzionalità relative alla privacy. Si tratta di una serie di feature che mettono a disposizione degli utenti un controllo maggiore sulla frequenza in cui le app presenti sul device possono accedere alla posizione, impedire la scansione delle reti Bluetooth e Wi-Fi per la geolocalizzazione, una nuova modalità di accesso per le app di terze parti (Accedi con Apple) e, infine, nuove funzioni appositamente ideate per HomeKit.

Applicazioni e posizione

Su iOS13 le app non possono più richiedere l’accesso alla posizione dell’utente. La funzione prevede tre opzioni: consentire l’accesso alla posizione mentre si sta usando l’app, consentirla una volta sola o non consentirlo affatto. Se si dà il consenso l’app potrà accedere ai dati della localizzazione, ma ad ogni successiva apertura dell’applicazione un messaggio chiederà di nuovo il permesso. Se un’app in background tenta di accedere alla posizione, un messaggio chiederà di approvare l’accesso. Se invece si vuole autorizzare un’applicazione ad avere continuamente accesso ai dati relativi alla posizione, bisogna accedere alle impostazioni, premere su “Privacy”, e infine su “Servizi di localizzazione” e attivare la funzione.

Apple vuole rendere più trasparente la modalità e la frequenza con cui le app accedono alla posizione mettendo a disposizione dei propri utenti una mappa che illustra tutti i luoghi in cui un’applicazione ha richiesto la posizione e, se si desidera, revocare i permessi. Si tratta di un espediente che, nelle intenzioni degli uomini Apple, dovrebbe indurre gli utenti a prendere maggiormente sul serio la questione della privacy.

Bluetooth e posizione

Alcune app non richiedono direttamente i dati relativi alla posizione geografica, ma agiscono in maniera più subdola scansionando le reti Bluetooth e Wi-Fi del luogo in cui l’utente si trova per individuarne la posizione. Ora, con l’aggiornamento del sistema operativo iPhone e iPad dispongono di un maggiore controllo che permette di impedire ad una determinata app di accedere al Bluetooth.

Wi-Fi e posizione

Su iOS13 tutte le app potranno accedere alle informazioni relative alla rete Wi-Fi solo se autorizzate. Un sistema per aumentare la protezione degli utenti.

Accedi con Apple

Il nuovo sistema operativo iOS13 permette di accedere alle app in modo più facile, sicuro e veloce. D’ora in poi gli utenti avranno la possibilità di effettuare un accesso ad un’app o ad un servizio online utilizzando la nuova opzione “Sign in with Apple“, ovvero “Accedi con Apple”. Una scorciatoia che permette di evitare la registrazione per utilizzare un’app o un sito web. “Accedi con Apple” non tiene poi traccia delle informazioni personali dell’utente e impedisce anche la profilazione da parte di app e siti web.

HomeKit: maggiore sicurezza

La piattaforma di Apple dedicata alla casa intelligente, prevede ora un supporto per la sicurezza dei router con l’adozione di nuovi firewall, mentre le telecamere di video sorveglianza beneficeranno della crittografia per l’archiviazione sul cloud.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963