ios 14 Fonte foto: walking-onstreet / Shutterstock.com
APPLE

IPhone 13, i modelli di punta avranno un nuovo schermo Samsung

Nuove indiscrezioni sul prossimo iPhone 13 e sul suo schermo: Apple starebbe trattando con Samsung la fornitura dei display con caratteristiche innovative.

I prossimi modelli di punta di iPhone 13 potranno contare su uno schermo firmato Samsung. Dopo le indiscrezioni dello scorso anno, mai concretizzatesi, di portare dei display con frequenza di aggiornamento a 120Hz sulla serie 12, Apple avrebbe finalmente trovato una quadra alla questione optando per dei pannelli OLED LTPO prodotti dall’azienda sudcoreana.

Valuta l’acquisto di un modello di iPhone a rate qui:

A confermare la svolta di Cupertino è The Elec, sito web coreano come Samsung, che ha lanciato la notizia in rete fornendo anche qualche interessante dettaglio sui termini per l’accordo relativo agli schermi che saranno utilizzati sulla futura generazione dei melafonini, in uscita – come di consueto – nell’ultimo quarto dell’anno. Se quanto riportato dal magazine online venisse confermato da Apple, per gli smartphone dell’azienda californiana si tratterebbe di un aggiornamento di grande rilievo in merito a una delle caratteristiche ancora un passo indietro rispetto ai competitor diretti presenti sul mercato, Samsung su tutti. Ma, come al solito, Apple non conferma né smentisce nessun dettaglio sui suoi prodotti se non durante il lancio ufficiale.

iPhone 13, come saranno i nuovi display

Con una frequenza di aggiornamento a 120Hz, i nuovi pannelli utilizzati da Apple si piazzano direttamente al livello di quelli in dotazione ai migliori flagship smartphone già disponibili sul mercato. Caratterizzati dalla tecnologia LTPO (Low-Temperature Polycrystalline Oxide), questi pannelli consentiranno di superare il problema del consumo della batteria che avrebbe finora ritardato la comparsa di questa tipologia di OLED sui precedenti modelli. Come è noto, infatti, gli smartphone di Apple hanno spesso una batteria non grandissima ma una ottimizzazione software molto spinta per aumentare l’autonomia. Se lo schermo consuma troppo, però, c’è poco da fare e per questo Apple starebbe pensando alla tecnologia LTPO.

Infatti, questi particolari schermi sarebbero in grado di consumare una minore quantità di energia rispetto ai normali pannelli OLED grazie alla capacità di modificare la frequenza di aggiornamento durante l’utilizzo dello smartphone. Infatti, senza alcun intervento da parte dell’utente, l’impostazione può passare da 120Hz durante l’utilizzo del dispositivo per la navigazione nell’interfaccia della UI fino a 1Hz a riposo, il tutto in maniera automatica e vantaggiosa in termini di consumi.

iPhone 13, i termini dell’accordo

Secondo il report di The Elec, l’accordo tra Apple e Samsung sarebbe già stato firmato, con la garanzia da parte dell’azienda sudcoreana di fornire 30mila display LTPO OLED al mese. Completata la prima parte delle consegne, Samsung passerà alla realizzazione di 70mila substrati realizzati con le stesse caratteristiche.

Come anticipato, gli schermi con refresh rate a 120Hz saranno destinati completamente ai modelli iPhone 13 Pro e iPhone 13 Max, le varianti più avanzate – e care – della serie. Mentre, per quanto riguarda il modello base iPhone 13 e la versione più piccola iPhone 13 Mini (sempre che Apple abbia intenzione di fare un iPhone 13 Mini, visto lo scarso successo di iPhone 12 Mini), la scelta ricadrà ancora una volta sugli schermi tradizionali con frequenza di aggiornamento a 60Hz.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963