Libero
iphone sos satellitare Fonte foto: Hadrian / Shutterstock
APPLE

IPhone, SOS via satellite anche in Europa: ecco dove

Il servizio di emergenza di Apple sbarca in Germania, Francia, Regno Unito e Irlanda del Nord: ecco come funziona e perché è importante.

A circa un mese dal lancio dell’SOS via satellite in USA e Canada, Apple annuncia l’estensione del servizio anche in Europa. Le nazioni scelte per fare da apripista nel Vecchio Continente sono Germania, Francia, Regno Unito e Irlanda del Nord. Il servizio di emergenza è disponibile solo per gli utenti che posseggono un iPhone 14 (naturalmente anche Plus, Pro e Pro Max) con almeno iOS 16.1 installato.

Come funziona l’SOS via satellite di iPhone

Il servizio, su cui Apple ha investivo qualcosa come 450 milioni di dollari, consente a chi si trova in estrema difficoltà in luoghi sperduti e senza copertura Wi-FI o cellulare, utilizzando i satelliti per trasmettere brevi testi utili a chiedere aiuto.

La nuova funzionalità è disponibile tramite un’app, che guida l’utente su dove puntare lo smartphone per avere la migliore ricezione satellitare. Una volta stabilita la connessione col satellite è necessario compilare un semplice questionario per sintetizzare al massimo il proprio stato di salute e dare ai soccorritori le informazioni necessarie.

Tale questionario viene poi inviato agli Apple Emergency Response Center, che a loro volta contattano le autorità locali per farle intervenire sul luogo da cui è partita la richiesta di aiuto.

SOS via satellite: perché è importante

Secondo Gary Machado, CEO della European Emergency Number Association, "l’SOS satellitare rende più accessibili le comunicazioni di emergenza via satellite, il che è molto interessante. In pratica significa che molte più persone potranno contattare il 112 quando non hanno copertura mobile e necessitano di assistenza urgente. Siamo fiduciosi – conclude Machado – che ciò salverà molte vite e offrirà un aiuto significativo ai servizi di emergenza che si occupano di questi soccorsi spesso molto complicati".

Il servizio di SOS satellitare, da quando è stato lanciato negli USA e in Canada ha già contribuito a salvare un uomo rimasto bloccato con la sua motoslitta in una zona remota dell’Alaska. Un rapporto del Dipartimento della pubblica sicurezza dell’Alaska rivela che un messaggio di SOS è partito da un iPhone lo scorso 1° dicembre alle ore 2:00 locali.

L’Apple Emergency Response Center ha contattato il dipartimento di ricerca e salvataggio del distretto artico nordoccidentale inviando le esatte coordinate GPS dell’uomo rimasto in panne con la sua motoslitta. È stata quindi inviata una squadra di quattro volontari che lo ha rintracciato e portato in salvo.

In più, servizi del genere sono molto utili in caso di disastro naturale, terremoto e altre grandi tragedie durante le quali le normali comunicazioni via rete cellulare sono impossibili, ad esempio perché i tralicci sono crollati.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963