confronto-smartphone-borderless Fonte foto: Redazione
SMART EVOLUTION

IPhone X, Galaxy Note 8, LG V30 e Mi MIX 2, specifiche a confronto

Quale top di gamma scegliere tra l’iPhone X, il Galaxy Note 8, LG V30 e Xiaomi Mi Mix 2? Qual è il miglior? Ecco i nostri consigli

5 Ottobre 2017 - La seconda metà del 2017 è stata dominata dagli smartphone borderless (in italiano vuol dire senza cornici): in meno di trenta giorni sono stati presentati Galaxy Note 8, LG V30, Xiaomi Mi Mix 2l’iPhone X e il Pixel 2. Cinque smartphone che hanno in comune una caratteristica: schermo con rapporto d’aspetto di 18:9 e che occupa tutta la parte frontale del dispositivo. Le cornici sono sottilissime e difficilmente si notano a occhio nudo.

Tutti e quattro gli smartphone hanno caratteristiche da top di gamma e montano i migliori componenti hardware disponibili sul mercato. L’iPhone X si basa sul sistema operativo iOS, mentre Mi Mix 2, Galaxy Note 8, LG V30 e Pixel 2 XL su Android (quest’ultimo si basa sulla versione stock del sistema operativo del robottino verde e riceverà prima degli altri gli aggiornamenti). Nonostante caratteristiche simili, il design dei quattro smartphone è abbastanza differente: Samsung, Apple, Xiaomi, LG e Google hanno un’idea differente su come realizzare uno smartphone senza cornici. Ad esempio sul Mi Mix 2 la fotocamera frontale si trova nella parte inferiore dello smartphone, mentre l’iPhone X ha una barra centrale posta in alto dove è presente la fotocamera e i sensori.

Scegliere tra iPhone X, Samsung Galaxy Note 8, Xiaomi Mi Mix 2, LG V30 e Pixel 2 XL non è semplice. Si tratta di cinque smartphone che assicurano performance elevate e che supportano qualsiasi tipo di applicazione. La differenza maggiore è nel prezzo: nonostante prestazioni simili, il costo cambia a seconda del modello e questo potrebbe far pendere la decisione su uno smartphone piuttosto che su un altro. Ecco un confronto tra le caratteristiche dell’iPhone X, del Samsung Galaxy Note 8, dello Xiaomi Mi Mix 2, del LG V30 e del Pixel 2 XL

Caratteristiche tecniche

Apple non rivela mai le caratteristiche di alcuni componenti hardware presenti all’interno dei propri smartphone, in particolar modo il quantitativo di RAM presente sull’iPhone. Fortunatamente grazie alle indiscrezioni che vengono rilasciate in rete si riesce a sapere sempre qualcosa in più. L’iPhone X monta il processore A11 Bionic realizzato con un processo costruttivo a 10 nanometri. Il chipset è supportato da 3GB di RAM.

Il Galaxy Note 8 monta il chipset Exynos 8895 sviluppato direttamente da Samsung. Il SoC è supportato dall’acceleratore grafico Mali-G71 MP20 e da 6GB di RAM.

Per il LG V30, l’azienda sudcoreana ha scelto i migliori componenti presenti sul mercato: il chipset Snapdragon 835, supportato da 4GB di RAM e dall’acceleratore grafico Adreno 540.

Per la nuova versione del Mi Mix, Xiaomi ha realizzato diverse versioni che si differenziano per il quantitativo di RAM, lo spazio di archiviazione a disposizione e i materiali utilizzati per la scocca. Di base il Mi Mix 2 monta un chipseto Snapdragon 835, supportato dalla GPU Adreno 540 e da 6GB o 8 GB di RAM.

Così come LG e Xiaomi, anche Google ha scelto di puntare sul potente processore di Qualcomm Snapdragon 835 per il Pixel 2 XL. Il SoC è presente non solo nella versione XL, ma anche sul Pixel 2. Il chipset del nuovo smartphone di Mountain View è accompagnato da 4G di RAM e supportato dall’acceleratore Adreno 540.

Spazio di archiviazione

La memoria presente sui cinque smartphone necessita di un paragrafo a parte. Le aziende produttrici hanno deciso di realizzare diversi modelli che montano un quantitativo di spazio di archiviazione differente.

L’iPhone X è presente in due diverse versioni: una con una memoria da 64GB e l’altra con 256GB.

Il Samsung Note 8 è stato lanciato in un’unica versione con memoria interna da 64GB con la possibilità di espanderla attraverso una scheda microSD fino a 256GB.

Anche LG V30 ha una versione standard con spazio di archiviazione di 64GB. Ma sarà prodotta anche un modello Plus con 128GB di memoria interna.

Xiaomi Mi Mix 2 è lo smartphone che offre le maggiori possibilità. Gli utenti potranno scegliere tra il modello con 64GB, 128GB o 256GB di spazio di archiviazione interno.

Anche Google ha scelto di lanciare il Pixel 2 XL in due versioni: una base da 64 GB e una “plus” da 128 GB (in Italia arriverà prima il modello da 64 GB).

Display

Il display è sicuramente la caratteristica migliore dei cinque smartphone. Grazie al design senza cornici è stato possibile aumentare le dimensioni degli schermi senza andare a inficiare l’usabilità. Tutti e cinque gli smartphone presentano un rapporto d’aspetto di 18:9.

L’IPhone X monta uno schermo Super Retina OLED da 5,8 pollici con risoluzione 2436 x 1125 pixel. La densità dei pixel + pari a 458 ppi.

Il Galaxy Note 8 monta uno schermo da 6,3 pollici con i bordi curvi. La risoluzione è QuadHD (2960 x 1440 pixel) con 522ppi.

LG V30 utilizza uno schermo da 6 pollici con una risoluzione Quad HD da 2880 x 1440 pixel e 537 ppi.

Lo Xiaomi Mi Mix 2 ha un display molto ampio da 5,99 pollici con una risoluzione 2160 x 1080 pixel e 403ppi.

Il Pixel 2 XL, come lo Xiaomi Mi Mix 2, ha un display da 5,99 pollici. La risoluzione dello schermo montato sullo smartphone di Google è però diversa essendo QuadHD (2880 x 1440 pixel).

Comparto fotografico

Con smartphone che hanno prestazioni molto simili a fare la differenza sono i dettagli. E il comparto fotografico è uno di quei dettagli che può veramente far pendere l’ago della bilancia su uno smartphone piuttosto che su un altro.

L’iPhone X monta una doppia fotocamera posteriore con due sensori da 12 Megapixel. La fotocamera principale è un teleobiettivo, mentre quella secondaria è grandangolare. Entrambi gli obiettivi hanno la stabilizzazione ottica. La fotocamera anteriore è da 7 Megapixel e supporta la modalità ritratto, quindi sarà possibile scattare dei selfie con l’effetto bokeh.

Il Galaxy Note 8 è il primo smartphone Samsung a montare una doppia fotocamera posteriore. Entrambi i sensori sono da 12 Megapixel: il teleobiettivo ha un’apertura focale da 1.9, mentre l’obiettivo grandangolare un’apertura focale da 1.7.

Anche LG V30 presenta un comparto fotografico che assicura immagini di alta qualità. Nella parte posteriore troviamo una doppia fotocamera con un sensore da 16 Megapixel con apertura f/1.6 e stabilizzazione OIS e EIS mentre il secondo sensore è una lente grandangolare da 130 gradi da 13 Megapixel e apertura f/1.9. La fotocamera anteriore è da 5 Megapixel con grandangolo a 90 gradi.

Per il Mi Mix 2, Xiaomi è andata controcorrente e ha optato per una soluzione con una singola fotocamera posteriore da 12 Megapixel e apertura focale da 2.0. La fotocamera frontale è da 5 Megapixel.

Diverso il discorso per lo smartphone di Google. Il Pixel 2 XL ha probabilmente il comparto fotografico migliore. Sulla parte posteriore, infatti, troviamo un sensore da 12 Megapixel con apertura focale da 1.8, capace di battere, secondo DxOMark, sito specializzato in analisi comparative sulle fotocamere, il Samsung Note 8 e l’iPhone 8 Plus. L’ottica principale ha raggiunto una valutazione di 98, un punteggio mai ottenuto da nessun telefonino. L’obiettivo posteriore supporta la modalità HDR+ e integra lo stabilizzatore ottico. Il sensore frontale, invece, è da 8 Megapixel con apertura focale da 2.4.

Batteria

Come accade per la RAM, Apple non diffonde nemmeno le caratteristiche della batteria. L’unica informazione rilasciata dall’azienda di Cupertino sulla batteria dell’iPhone è che dura due ore in più rispetto all’iPhone 8.

Il Galaxy Note 8, invece, ha una batteria da 3300 mAh.

Stessa scelta effettuata anche da LG con il V30: batteria da 3300 mAh.

Lo Xiaomi Mi Mix 2 è dotato di una batteria da 3400 mAh.

Il Pixel 2 XL monta una batteria da 3520 mAh.

Prezzo

Per i cinque smartphone utilizzeremo solamente i prezzi ufficiali rilasciati dalle aziende e non quelli dei negozi di e-commerce.

L’iPhone X è sicuramente il più costoso. L’iPhone del decennio ha un prezzo di 1189 euro per la versione da 64GB e 1359 euro per quella da 256GB.

Il Samsung Galaxy Note 8 può essere acquistato sul sito dell’azienda coreana per 999 euro.

LG V30 ancora non è disponibile nei negozi e non è stato ufficializzato il prezzo. L’unica certezza è che costerà più di 700 euro (molto probabile un prezzo di lancio di 799-849 euro).

Lo Xiaomi Mi Mix 2 è presente in quattro diverse versioni. Tre hanno 6GB di RAM, mentre la quarta è realizzata in ceramica e ha 8GB di RAM. Il modello 6GB/64GB costa poco più di 400 euro, la versione 6GB/128GB ha un prezzo di circa 450 euro, mentre per il modello top con 6GB/256GB è necessario sborsare poco più di 500 euro. La versione in ceramica ha 8GB di RAM e 128GB di memoria interna e ha un prezzo di poco superiore ai 600 euro.

E veniamo al Pixel 2 XL. Anche se ancora non si conosce con certezza il costo che il modello da 128 GB avrà in Italia (dovrebbe aggirarsi attorno i 1089 e i 1099 euro), la versione base costa 989 euro.

Conclusione

Dire quale è il migliore non è semplice. Tutti e cinque sono ottimi smartphone. Il primo fattore da tenere in considerazione è il budget. Se non si hanno molti soldi da spendere la soluzione migliore è lo Xiaomi Mi Mix 2 che offre prestazioni da top di gamma a poco più di 400 euro. Con 600 euro si potrà acquistare addirittura una versione Premium con 8GB di RAM e la scocca realizzata in ceramica.

Gli altri quattro smartphone hanno però qualcosina in più, soprattutto sotto il profilo del display (quello del Mi Mix 2 è solamente FullHD) e della fotocamera posteriore. La scelta tra LG V30, Galaxy Note 8, iPhone X e Pixel 2 XL è veramente molto difficile. La decisione si deve basare soprattutto sul sistema operativo: se avete sempre utilizzato Android, virate sul Note 8 o sul LG V30, se invece siete dei fan di Apple, l’iPhone X è l’unica scelta possibile. Il Pixel 2 XL merita un discorso a parte: essendo realizzato direttamente da Google, lo smartphone riceverà anticipatamente le patch di sicurezza e gli aggiornamenti software. Inoltre, l’ottimizzazione tra software e hardware è migliore rispetto agli altri smartphone Android.

Contenuti sponsorizzati