Jeff Bezos Blue Origin Fonte foto: Getty Images
SCIENZA

Jeff Bezos lascia Amazon ed è pronto a partire per lo spazio

Jeff Bezos farà parte del primo equipaggio di turisti dello spazio a bordo del New Shepard di Blue Origin, società spaziale di cui è il fondatore. Il volo epocale è fissato tra poco più di un mese.

La recente notizia delle dimissioni di Jeff Bezos, pronto a lasciare il comando del colosso Amazon dopo più di 20 anni, ha fatto inevitabilmente il giro del mondo. Lasciando un po’ tutti increduli. Ora il magnate è tornato a far parlare di sé, per via di un viaggio tra le stelle che lo vedrà protagonista molto presto assieme al fratello.

L’imprenditore di Seattle ha infatti in programma una nuova avventura nello spazio. L’annuncio è arrivato tramite un video pubblicato sul suo account Instagram, in cui è apparso al fianco di suo fratello Mark. Con loro ci sarà anche un terzo passeggero misterioso, vincitore del posto messo all’asta non ancora selezionato. I tre saranno lanciati il 20 luglio di quest’anno a bordo del New Shepard, lanciatore per voli suborbitali costruito da Blue Origin, società spaziale privata fondata dallo stesso Bezos.

Si tratta del primo volo spaziale suborbitale con equipaggio a bordo. Per quella che promette di essere un’esperienza epocale destinata a poche persone al mondo. Attualmente l’asta per partecipare è ancora aperta – chiuderà il prossimo 10 giugno -, con le offerte ad aver toccato l’impressionante cifra di 2,8 milioni di dollari, circa 2,3 milioni di euro.

L’incredibile avventura di Blue Origin

Nel frattempo, i fratelli Bezos raccontano di come un viaggio nello spazio sia un sogno coltivato da tempo, da quando erano solamente dei bambini. Non a caso il papà di Amazon afferma sui social che sarà particolarmente emozionante non solo entrare a far parte di un equipaggio tanto speciale, ma soprattutto di farlo con quello che considera il suo migliore amico:

Fin da quando avevo cinque anni, sognavo di viaggiare nello spazio. Il 20 luglio partirò per questo viaggio con mio fratello. L’avventura più grande, con il mio migliore amico.

Di fatto, Jeff e Mark saranno tra i primi turisti spaziali, ospitati dalle futuristiche linee del razzo riutilizzabile New Shepard caratterizzato dalla Crew Capsule, dotata di abbastanza spazio per ospitare sei passeggeri. Il razzo, che prende il nome dal primo astronauta statunitense nello spazio, Alan Shepard, si alzerà da terra tra poco più di un mese e mezzo per un volo – intensissimo – di circa 10 minuti. Una volta raggiunta la linea di Kàrmàn, a 100 chilometri dal livello del mare, la sua capsula si staccherà dal booster per consentire ai tre passeggeri di vedere la curvatura della Terra e sperimentare l’assenza di gravità. L’atterraggio di ritorno avverrà invece nel deserto del Texas occidentale, con l’aiuto di un paracadute e viaggiando a una velocità di circa 26 km orari.

Ormai da qualche tempo si parla di aprire questi viaggi spaziali brevi e piuttosto ravvicinati a passeggeri che non sono astronauti professionisti, a patto di essere in condizioni psico-fisiche ottimali. I voli suborbitali potrebbero in futuro facilitare gli spostamenti intercontinentali e sono nell’ambizioso mirino degli imprenditori dello spazio, compreso Elon Musk e la sua SpaceX.

Andrea Guerriero

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963