Insegna negozio Kena
SMART EVOLUTION

Kena Mobile diventa un marchio TIM: cosa cambia per gli utenti

Kena entra ufficialmente a far parte della "scuderia" di TIM. Chi è già cliente non si accorgerà del cambio; chi vuole passare a Kena avrà un piccolo sconto

5 Novembre 2019 - Kena Mobile è un operatore virtuale italiano presente nel settore della telefonia da diversi anni. Fino al 31 ottobre faceva parte del gruppo Nòverca ma, con la definizione dell’incorporazione di questo marchio in Telecom, anche Kena passa ufficialmente nella “scuderia” dell’ex monopolista di stato.

Kena Mobile, dunque, è diventata ufficialmente marchio TIM e si trasforma a tutti gli effetti nel secondo operatore telefonico mobile dell’ex monopolista di stato. La collaborazione tra TIM e Kena Mobile non è assolutamente una novità: dal 2017 l’operatore virtuale utilizza la rete TIM per offrire i propri servizi low-cost agli utenti. Quindi si è già contraddistinto per la sua buona copertura di segnale e per la sua stabilità, ma rispetto al famoso operatore telefonico ha tariffe più convenienti. Con l’entrata ufficialmente in TIM, quali saranno le conseguenze per gli utenti?

Kena Mobile e TIM: caratteristiche della fusione

Kena Mobile è un operatore virtuale, ovvero una società che fornisce dei servizi di telefonia mobile senza avere le infrastrutture necessarie o una licenza per lo spettro radio, elementi necessari per fornire questi servizi. Infatti, per ottenere clienti Kena, così come altri operatori telefonici virtuali, deve appoggiarsi a chi dispone delle infrastrutture adatte.

La notizia della fusione risale agli inizi della stagione estiva, quando il Gruppo TIM comunicò agli azionisti l’avvio del progetto: per semplificare la struttura aziendale, e i processi interni, l’operatore telefonico aveva deciso di incorporare Kena Mobile. Dal 31 ottobre tutte le pagine del sito web non riportano più il riferimento a Nòverca, ma a TIM, inclusi i documenti sulla trasparenza tariffaria, sulla privacy e le offerte tariffarie.

Quali sono le conseguenze per i clienti?

La pagina che avvisa dell’incorporamento, oltre a fornire diversi dettagli sull’operazione, rassicura gli utenti: il numero dell’Assistenza resta immutato. Il 181 rimane il contatto per risolvere dubbi e avere risposte sul proprio piano o abbonamento, ma anche informazioni su promozioni etc. I clienti possono contattare il numero gratuitamente, tutti gli altri pagano in base al proprio piano tariffario. Per contattare il Servizio Clienti dall’estero occorre chiamare il +393505999181.

La comunicazione specifica anche che tutte le Condizioni Economiche e contrattuali di Kena Mobile rimangono invariate. Nel frattempo, da novembre la vendita dei servizi Kena Casa è stata sospesa. Le offerte legate al mobile hanno subito piccole modifiche: prima il cliente doveva pagare 5 euro per la Sim ricaricabile, oltre alla tariffa per attivazione e gestione del piano scelto. Ora quei cinque euro vengono abbuonati: per attivare un piano occorre semplicemente fare una ricarica che copra il costo del primo mese dell’offerta. Insomma, non resta che vedere se questa mossa strategica possa cambiare il panorama della telefonia mobile in Italia, considerando che ormai la concorrenza su questo frangente è alta.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963