trasporti Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

La logistica al tempo dell'industria 4.0, tra robot e IA

La tecnologia impatterà in molte aree della logistica: dalla movimentazione interna delle merci in azienda alla consegna del prodotto al cliente finale

La quarta rivoluzione industriale è un processo avviato, che sarà ultimato nei prossimi anni. Secondo alcuni analisti, infatti, il cambiamento subirà un’accelerazione a partire dal 2018. Intanto, sono tante le aziende che iniziano a digitalizzarsi, abbracciando le tecnologie apportate dall’Industria 4.0.

La trasformazione sarà destinata a rivoluzionare l’intero comparto manifatturiero e toccherà in maniera trasversale sia le grandi società che le piccole e medie imprese. Cosa comporta passare all’Industria 4.0? Molti vantaggi. I nuovi sistemi di lavorazione impattano, infatti, soprattutto sui processi produttivi, che diventano più veloci ed efficienti. Diminuiscono i costi e si riducono gli sprechi. Pensiamo alla stampa 3D, che permette di produrre i pezzi utilizzando un’unica macchina. Un ruolo determinante sarà giocato dai robot collaborativi, strumenti in grado di lavorare a fianco con l’essere umano.

Spazio all’intelligenza artificiale

Nelle fabbriche ci sarà spazio anche per l’intelligenza artificiale. Robot, oggetti sempre connessi dell’Internet of Things, droni, sistemi cloud: tutti gli strumenti innovativi apportati dalla quarta rivoluzione industriale saranno guidati da meccanismi IA. Anche se le macchine saranno capaci di prendere delle decisioni in maniera autonoma, il fattore umano continuerà, comunque, a essere determinate. Come affermano molti esperti, le tecnologie non escludono i dipendenti, ma creano nuovi posti di lavoro.

La logistica 4.0

La digitalizzazione cambierà uno dei settori più importanti di un’azienda: la logistica. Le tecnologie impatteranno sulla movimentazione interna delle merci in azienda e anche sulla consegna del prodotto al cliente finale. Saranno determinanti, inoltre, per gestire i processi delle materie prime in arrivo nell’impianto di produzione. Facciamo degli esempi. Con i droni si potranno spostare i prodotti più velocemente. Le macchine intelligenti, poi, potranno comunicare tra di loro e scambiarsi informazioni sugli stock in magazzino.

La tecnologia migliorerà il rapporto tra fornitori e azienda: entrambi i soggetti, ad esempio, potranno ottenere informazioni in tempo reale sulla disponibilità e consegna di un prodotto. Così come sarà più immediata la comunicazione tra impresa e cliente finale.

Contenuti sponsorizzati