chat audio videogame Fonte foto: Shutterstock
VIDEOGIOCHI

La PlayStation 5 registra la nostra voce in chat, dubbi sulla privacy

In un mondo digitale in cui tutti i microfoni inviano la registrazione di ciò che diciamo da qualche parte non si può star sereni neanche quando si gioca: la PlayStation ci spia?

Brutta sorpresa per i fan della PlayStation 5: d’ora in poi le conversazioni in chat potranno essere registrate dai giocatori e ascoltate da Sony a scopo di moderazione. È un brutto colpo per gli utilizzatori della console di gioco che hanno scoperto questa nuova funzionalità attraverso l’ultimo aggiornamento per PS4, disponibile dalla giornata di ieri.

È stato proprio l’ultimo update in ordine temporale per la PlayStation 4, il numero 8.0 disponibile da una manciata di ore, a portare questa notizia decisamente poco gradita tra i giocatori che, subito, hanno visto a rischio la propria privacy. Il messaggio di alert riportato a schermo parla chiaro: “le chat vocali durante i Party possono essere registrate e a noi (ndr. Sony) da altri utenti. Partecipando alle chat vocali si accetta che la propria voce venga registrata”. La notizia è arrivata come un fulmine a ciel sereno, visto che finora Sony non aveva mai accennato alla registrazione degli scambi vocali in chat su PS5, a ormai un mese dal lancio sul mercato.

PlayStation 5 e la registrazione delle chat: la conferma di Sony

Per calmare gli animi dei giocatori, che negli ultimi giorni sono in estasi per la presentazione della PS5 e non si aspettavano affatto una notizia del genere, Sony ha rilasciato sul proprio blog ufficiale un breve messaggio spiegando con maggiori dettagli il trattamento delle registrazioni e il lo scopo principale:

«A seguito di questo aggiornamento, gli utenti stanno visualizzando una notifica sulla sicurezza dei Party e che le chat vocali nei Party potrebbero essere registrate. La registrazione della chat vocale per moderazione è una funzionalità che sarà disponibile su PS5 al momento del lancio e consentirà agli utenti di registrare le proprie chat vocali su PS5 e di inviarle per la revisione a scopo di moderazione. Il pop-up che viene mostrato in questo momento su PS4 è per comunicare che, partecipando a una chat con un utente PS5 (post-lancio), questi potrebbero inviare le registrazioni dalla loro console PS5 a SIE (ndr. Sony Interactive Entertainment).»

PlayStation 5 e le registrazioni vocali: i dubbi sulla privacy

Con il messaggio sul proprio blog, Sony ha confermato che le registrazioni inviate dagli utilizzatori di PlayStation 5 saranno utilizzate esclusivamente per la moderazione, così da poter individuare e prendere provvedimenti nei confronti di comportamenti scorretti o molesti da parte di alcuni gamer. Niente a che vedere, dunque, con l’ascolto indiscriminato delle conversazioni tra giocatori.

Da parte dei giocatori, però, i dubbi sulla privacy sembrano persistere. A destare perplessità, in particolare, è la modalità di invio delle clip audio che lascerebbe all’oscuro gli altri partecipanti ai Party, anche se non direttamente coinvolti. Non sembra dunque una questione destinata a rientrare a breve e in molti attendono nuove rassicurazioni sulla riservatezza.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963