russia-internet Fonte foto: Shutterstock
SMART EVOLUTION

La Russia si disconnette da Internet: ecco cosa accade

A inizio aprile la Russia si appresta a chiudere i confini della propria Rete telematica per testarne l'autonomia e la sicurezza. Ecco perch?

11 Febbraio 2019 - Se state programmando un viaggio in Russia nei prossimi giorni o nelle prossime settimane, sappiate che potreste avere dei problemi a utilizzare le app del vostro smartphone o connettervi ai “soliti” siti web dal vostro PC. E la colpa non è del roaming dati o del credito residuo esaurito, ma di un esperimento su scala ampissima condotto dal governo russo.

Per testare le capacità e la sicurezza della propria rete nazionale, infatti, la Russia ha deciso di “chiudere le frontiere” del proprio Internet. Ciò vuol dire che i dati e le richieste di accesso da parte degli utenti saranno reindirizzate verso server ospitati nei territori del grande Paese euroasiatico. L’obiettivo, come accennato, è di verificare il livello di autonomia e sicurezza della propria Rete e, di conseguenza, la capacità di reagire in caso di cyberattacco condotto da un’altra potenza straniera.

Perché la Russia si disconnette da Internet

Il progetto russo di disconnettersi da Internet non è affatto campato per aria, né un’idea dell’ultimo secondo. Anzi: si tratta di un piano portato avanti da qualche anno a questa parte e che, nelle prossime fasi, dovrebbe vedere anche la collaborazione della Cina. La disconnessione dal resto del mondo, si apprende da alcune fonti russe, dovrebbe avvenire attorno ad aprile 2019, anche se non è stata ancora comunicata la data ufficiale (e non si sa neanche se verrà mai comunicata).

Se il test dovesse dare i risultati auspicati dalle autorità russe, il Governo di Mosca darà continuità al progetto, sino ad arrivare all’obiettivo finale di “autodeterminazione” della Rete. Entro il 2020, si prevede, il 95% del traffico Internet generato in Russia sarà instradato attraverso server locali e non uscirà mai al di fuori dei confini della confederazione di stati.

Cosa succederà quando la Russia si disconnetterà da Internet

Ad aprile, quando verrà dato il là al test, gli ISP russi non potranno più reindirizzare le richieste in arrivo dagli internauti verso l’estero, ma saranno gestite direttamente da Roskomnazor, l’organismo russo di sorveglianza delle telecomunicazioni. Per questo motivo è possibile che, soprattutto nelle ore di punta, gli utenti possano andare incontro a dei rallentamenti o malfunzionamenti dei servizi web. Insomma, se ad aprile vi trovate in Russia e non riuscite ad accedere al profilo social o all’indirizzo di posta elettronica sapete già il perché.

Contenuti sponsorizzati