Sono aperte le selezioni per un ospite della stazione di ricerca italiana in Antartide Fonte foto: ANSA
SCIENZA

Sono aperte le selezioni per un lavoro nella stazione di ricerca italiana in Antartide

La Concordia al Polo Sud deve riempire un posto vacante nel team che vivrà un anno ghiacciato. Al via la selezione per la stazione di ricerca italiana.

Un anno nella Concordia, una delle due basi scientifiche italiane in Antartide. Un anno ai confini del mondo e lontano – quasi – da tutti. Un’esperienza estrema, certo, ma segnante, e che sicuramente non verrà dimenticata. Pochissimi infatti possono raccontare di aver visto di persona l’Antartide, figuriamoci quanti, quindi, ci hanno vissuto davvero.

È aperta la selezione per un entusiasta viaggiatore che non ha paura di spingersi ai confini del mondo. Ecco come candidarsi e quali requisiti sono necessari per entrare a far parte del team italiano al Polo Sud.

Dove si trova e che cos’è la Stazione Concordia

La Stazione Concordia, gestita dall’Italia in collaborazione con i francesi, si trova sul plateau antartico orientale, un’altura a 3230 sopra il livello del mare denominata Dome C, distante circa 1000 km dalla costa.

Costruita dal 1998 al 2004, la Concordia è stata operativa dal 2005 senza interruzioni, indipendentemente dalle condizioni climatiche proibitive che hanno visto calare le temperature fino a 80 gradi centigradi sotto zero. Dentro, ha ospitato anche 34 tra ricercatori e tecnici.

Lo zoccolo duro degli abitanti di questo avamposto lontanissimo è un gruppo di 16 persone, che vivono isolate per nove lunghi mesi, fino all’arrivo della spedizione successiva.

Indovinate per quale dei due gruppi, quello allargato e quello ristretto, è la selezione? Esatto, diciamo quindi che il primo requisito è il non soffrire troppo la solitudine.

In cosa consiste la selezione per la Concordia e quali requisiti sono previsti

Per la Stazione italo-francese si sta dunque cercando un medico che entri a far parte della 18ma campagna invernale, da novembre 2021 per un anno intero.

Tra i requisiti, quello di far parte del personale già dipendente di Strutture Sanitarie Pubbliche e avere a curriculum precedenti esperienze di intervento d’emergenza nell’area. Tutto qui, oltre a un previo nulla osta preventivo dell’Ente per il quale si svolge attualmente servizio.

Non sembra trattarsi di requisiti stringenti, per quando la "precedente esperienza nell’area" sia formulata effettivamente in maniera un po’ vaga. Come candidarsi? Basta rispondere a questo avviso di interesse, per quella che l’avviso pubblico definisce un’esperienza unica e indimenticabile, durante la quale, magari, ci si troverà anche a investigare sul lago misteriosamente scomparso, proprio nel continente più meridionale, o sui laghi scoperti dalla NASA.

Giuseppe Giordano

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963