App Android che si aggiornano Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Le app Android si aggiorneranno da Chrome

In un futuro neanche troppo lontano, potrebbe essere possibile aggiornare le app Android direttamente da Chrome. Per ora, la funzione viene testata sul browser

7 Maggio 2019 - Nella prossima versione di Chrome per Android potrebbe arrivare una nuova, interessante e utile funzionalità: la possibilità di aggiornare l’app del browser direttamente dal browser stesso. Cioè senza passare da Google Play Store, come è necessario fare oggi. La novità è contenuta in una “Nightly build” di Chrome per Android, cioè in una versione che contiene aggiornamenti minori dell’app.

In questa versione appare una funzione chiamata “Enable Google Play Inline update flow” che, se abilitata, permette il processo di update dell’applicazione direttamente dal browser di Google. Nella pratica, grazie a questo aggiornamento, quando è disponibile una nuova versione di Chrome per Android, il browser mostra un messaggio in cui chiede se vogliamo eseguire l’aggiornamento. Nel messaggio è specificato anche il peso del download in megabyte. L’utente, a questo punto, può scegliere se rifiutare o accettare il download e il conseguente aggiornamento dell’app.

Chrome per Android si aggiornerà da solo?

Una volta terminato il download dell’aggiornamento comparirà un messaggio che ci chiede di riavviare il browser per completare l’installazione. A questo punto l’aggiornamento vero e proprio avverrà comunque tramite Google Play ma, quando sarà terminato, l’utente tornerà automaticamente a Chrome. Questo lascia pensare alla possibilità che, un giorno, Chrome per Android possa aggiornarsi completamente in autonomia e in background come già oggi succede per Chrome per desktop.

Le app Android si aggiorneranno via Chrome?

Una seconda ipotesi, ancora più avanzata, è quella che in futuro anche le altre app possano aggiornarsi direttamente da Chrome con un procedimento simile a quello appena descritto. Se tutto il download e l’installazione avvenisse in maniera completamente trasparente per l’utente, che potrebbe così continuare a navigare sul Web mentre Chrome procede a scaricare e installare gli update delle app, la cosa avrebbe decisamente senso. Oggi, infatti, l’utente deve interrompere le sue attività per lanciare l’aggiornamento delle applicazioni passando da Google Play Store mentre in futuro tutto potrebbe essere più semplice nel caso in cui, quando un aggiornamento è disponibile, l’utente stia usando già Chrome per Android.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963